Le rane chiesero a Giove un re - Fedro

Morale della favola: Quando si cerca di cambiare la propria condizione di vita bisogna essere sicuri che si cambi in meglio.

Le rane chiesero a Giove un re - Fedro

Le rane chiesero a Giove un re

Fedro

Tanto tempo fa i popoli della Terra erano abbandonati a se stessi. Ben presto si passò da una libertà senza regole all'anarchia. Ogni uomo chiese a viva voce delle leggi repressive che mettessero un freno alla babilonia che si era creata. Ora, per rendere l'idea dei danni a cui la gente va incontro quando si trova in queste condizioni, Fedro ha ripreso la storia de "Il re travicello" raccontata da Esopo, e l'ha riscritta per noi con il titolo "Le rane chiesero a Giove un re".

In un luogo remoto del Pianeta c'era una laguna con fiumi, laghi ed uno stagno pieno di rane che sguazzavano liberamente nell'acqua sempre fresca. Il cibo non mancava, ma come sempre succede, c'era chi si abbuffava e chi si doveva accontentare degli avanzi. Così un giorno le rane chiesero a Giove di inviargli un re che gestisse la laguna con delle leggi giuste. Il supremo fu divertito da quella insolita richiesta e lanciò nello stagno un tronco d'albero invitando le rane a rispettare il loro sovrano.

Il tonfo del travicello nell'acqua spaventò gli anfibi che, terrorizzati, scapparono immergendosi nelle profondità marine. Poi, la curiosità vinse la paura. Cominciarono ad avvicinarsi con soggezione alla trave per inchinarsi davanti al loro re. Ben presto si accorsero che il tronco era immobile e alcune di esse lo toccarono con mano senza che gli accadesse nulla. Le rane cominciarono a farsi coraggio e a saltare sul tronco galleggiante. A poco a poco si facevano sempre più audaci, fino a perdere il rispetto del legno facendoci sopra i loro bisognini. Infine chiesero un altro re.

Preso dall'ira per la loro ingratitudine, Giove inviò un grosso serpente il quale non appena arrivò nelle acque dello stagno cominciò a mangiare le rane una ad una fino a quando ne rimasero che pochissimi esemplari. In lacrime si rivolsero di nuovo a Giove supplicandolo di liberarle da quel mostro. Ma Giove rispose loro che poiché non avevano saputo conservare la libertà, dovevano rassegnarsi a sopportare la loro pena.
Acquario Aeronautica Militare Amazon Animali Anonimo Ariete Ascendente Astrologia Belle Benessere Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Charles Perrault Compatibilità Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Ex Facebook Faidaté Favole Fedro fratelli Grimm Gemelli Guardia di Finanza Hans Christian Andersen La Fontaine Leone Libri Luoghi Marina Militare Oroscopo Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Social Sport Storie Tecnologia Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video Vigili del Fuoco
false
ltr
item
2.3: Le rane chiesero a Giove un re - Fedro
Le rane chiesero a Giove un re - Fedro
Morale della favola: Quando si cerca di cambiare la propria condizione di vita bisogna essere sicuri che si cambi in meglio.
https://4.bp.blogspot.com/-zLlXD71LES4/VgWnEPxbqII/AAAAAAAAAtU/FEvoBywVy3g/s320/re%2Brane.jpg
https://4.bp.blogspot.com/-zLlXD71LES4/VgWnEPxbqII/AAAAAAAAAtU/FEvoBywVy3g/s72-c/re%2Brane.jpg
2.3
https://www.duepuntotre.it/2015/09/le-rane-chiesero-giove-un-re-esopo.html
https://www.duepuntotre.it/
https://www.duepuntotre.it/
https://www.duepuntotre.it/2015/09/le-rane-chiesero-giove-un-re-esopo.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD + C per Mac) per copiare