La volpe e l'aquila - Esopo e Fedro

La morale della favola è uguale in ambedue le versioni: Nessun aguzzino è al sicuro da coloro che egli opprime, perciò, non bisogna fare mai agli altri ciò che non vorremmo fosse fatto a noi.

La volpe e l'aquila (versioni di Esopo e Fedro)

La volpe e l'aquila

Esopo e Fedro

La favola dell'aquila e la volpe nella versione di Esopo:

Un giorno l'aquila e la volpe decisero di diventare amici e di vivere vicini in modo di dare forza alla loro unione. Così, l'aquila fece il suo nido sui rami alti di una grossa pianta, mentre la volpe si stabilì tra i cespugli posti ai piedi dello stesso albero partorendo i suoi piccoli proprio sotto l'aquila.

Non passò molto tempo però che, a corto di cibo, il rapace ruppe il patto stretto con la volpe e approfittando della sua assenza (si era allontanata dalla tana in cerca di cibo), piombò sui suoi cuccioli e li rapì. Quindi, li depose nel nido tra i suoi aquilotti che se ne cibarono.

Quando la volpe fece ritorno e si accorse dell'orrendo banchetto, si rivolse a Zeus affinché le concedesse la giusta vendetta. Il re dell'Olimpo l'ascoltò e lanciò uno dei suoi strali infuocati alla base della pianta che subito prese fuoco. Le fiamme arrivarono al nido dell'aquila che nulla poté fare per salvare i suoi figli. Gli aquilotti che ancora non sapevano volare, in preda al terrore saltarono giù dal nido. Caddero a terra e sotto gli occhi impotenti della madre furono divorati dalla volpe.

La fiaba della volpe e dell'aquila nella versione di Fedro:

Fedro ci presenta una versione meno cruenta di quella di Esopo, anzi, si può dire che la sua fiaba abbia un lieto fine, infatti, dopo la convivenza tra i due predatori e il successivo tradimento dell'aquila determinato dalla cattura dei piccoli, il ritorno della volpe avviene prima del "pasto funesto."

Quando la volpe fece ritorno e vide i suoi piccoli nel nido dell'aquila, pregò quella di non mangiare i suoi figli per non recarle un grande dolore. Ma l'aquila non sentiva ragione e stava per avventarsi su quel suo pasto. Allora la volpe si procurò dall'altare degli dei un tizzone infuocato e lo porse sotto l'albero. Impaurita, l'aquila riconsegnò i figli ancora illesi alla madre.
Acquario Aeronautica Militare Amazon Animali Anonimo Ariete Astrologia Belle Benessere Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Charles Perrault Compatibilità Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Ex Facebook Faidaté Favole Fedro fratelli Grimm Gandhi Gemelli Guardia di Finanza Instagram La Fontaine Leone Libri Luoghi Marina Militare Oroscopo Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Social Sport Storie Tecnologia Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video Vigili del Fuoco
false
ltr
item
2.3: La volpe e l'aquila - Esopo e Fedro
La volpe e l'aquila - Esopo e Fedro
La morale della favola è uguale in ambedue le versioni: Nessun aguzzino è al sicuro da coloro che egli opprime, perciò, non bisogna fare mai agli altri ciò che non vorremmo fosse fatto a noi.
https://3.bp.blogspot.com/-3TidqPKetU8/VgB1aQP0RGI/AAAAAAAAAqs/th6V6aeqvgU/s320/Volpe%2Be%2Baquila.jpg
https://3.bp.blogspot.com/-3TidqPKetU8/VgB1aQP0RGI/AAAAAAAAAqs/th6V6aeqvgU/s72-c/Volpe%2Be%2Baquila.jpg
2.3
https://www.duepuntotre.it/2015/09/la-volpe-e-laquila-versioni-di-esopo-e.html
https://www.duepuntotre.it/
https://www.duepuntotre.it/
https://www.duepuntotre.it/2015/09/la-volpe-e-laquila-versioni-di-esopo-e.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD + C per Mac) per copiare