$show=search

$show=label

I galli governavano i gatti - Anonimo

Morale della favola: Prima o poi arriva la punizione per coloro che mentono sapendo di mentire, con l'intenzione di ingannare gli altri per proprio tornaconto.

Quando i galli governavano i gatti - Anonimo

Quando i galli governavano i gatti

Anonimo

Un tempo i gatti lavoravano tutto il giorno e la sera dovevano portare ciò che avevano raccolto ai galli. Il cibo preferito dei galli erano le formiche. A ogni gatto veniva legata una piccola borsa al collo che doveva riempire di formiche per il re dei galli.

Il re dei galli si prendeva tutto il cibo per sé e per gli altri polli. Ai gatti non piaceva la situazione. Volevano liberarsi del re in modo che il cibo raccolto attraverso il duro lavoro e le grandi difficoltà fosse solo loro, ma avevano paura del gallo.

Il gallo aveva detto ai gatti che la sua cresta e il bargiglio erano fatti di fuoco e le cui fiamme avrebbero bruciato chiunque li avesse disobbediti. I gatti ci avevano creduto, perciò lavoravano per lui dalla mattina presto fino a sera tardi.

Una sera era finito il fuoco a casa di mamma gatta, quindi, disse a suo figlio di andare a prendere un po' di fuoco dal re. Quando il gattino entrò in casa del re, vide che quello dormiva profondamente, con lo stomaco gonfio dalle troppe formiche che aveva mangiato. Il gattino ebbe paura di svegliarlo, così tornò dalla madre a mani vuote, raccontandole ciò che aveva visto.

Disse mamma gatta: "Ora che il gallo si è addormentato, raccogli alcuni ramoscelli secchi e mettili vicino alla sua cresta. Non appena i ramoscelli prendono fuoco, me li porti".

Il gattino così fece. Raccolse dei ramoscelli secchi e andò di nuovo a casa del gallo che ancora dormiva. Con prudenza posò i rametti accanto alla sua cresta, ma non accadde nulla, i rametti non avevano preso fuoco.

Il micio avvicinò di più i rametti, fino a toccare la cresta, ma fu tutto inutile. Deluso, tornò a casa da sua madre e le disse che la cresta del re non incendiava i ramoscelli. Mamma gatta si arrabbiò e ribatté: "Sei un buono a nulla! Vieni con me, ti mostrerò come si fa".

Insieme andarono a casa del gallo che continuava a dormire. Mamma gatta mise i rametti più vicino possibile alla cresta del gallo, ma i ramoscelli non presero fuoco. Nonostante tremasse di paura, avvicinò la sua zampa alla cresta del gallo e la sfiorò con delicatezza. Con sua grande sorpresa, la cresta non era calda, anzi era molto fredda, nonostante fosse di colore rosso acceso.

Non appena mamma gatta si rese conto che il gallo aveva mentito riguardo alla sua cresta, corse fuori e, esultante, disse agli altri gatti dell'imbroglio del re. Da quel giorno in poi, i gatti non lavorarono più per i galli.

Sul principio, il re dei galli si arrabbiò molto e disse ai gatti; "Brucerò tutte le vostre case se non lavorate per me." Ma i gatti gli risposero: "La tua cresta l'abbiamo toccata mentre dormivi. Non è fatta di fuoco, ma è solo il colore del fuoco. Ci hai mentito!"

Quando il re dei galli capì che i gatti avevano scoperto il suo inganno, scappò via. Ancora oggi, ogni volta che i galli vedono un gatto, scappano via, perché da allora hanno paura dei gatti.

COMMENTI

BLOGGER: 2
Loading...
Nome

Acquario Aeronautica Militare Animali Anonimo Ariete Armi Astrologia Belle Benessere Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Charles Perrault Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Facebook Fascino Favole Fedro fratelli Grimm Gemelli Guardia di Finanza Instagram La Fontaine Leone Libri Luoghi Marina Militare Oroscopo Paulo Coelho Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Selma Lagerlof Snapchat Social Società Sport Storie Tecnologia Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video Vigili del Fuoco
false
ltr
item
2.3: I galli governavano i gatti - Anonimo
I galli governavano i gatti - Anonimo
Morale della favola: Prima o poi arriva la punizione per coloro che mentono sapendo di mentire, con l'intenzione di ingannare gli altri per proprio tornaconto.
https://3.bp.blogspot.com/-vrmENgpDkUg/XPlT32E91XI/AAAAAAAAEFs/9ra91N_gggUY0dzTUwqDrL67BK2RZHzAwCLcBGAs/s1600/gallo.jpg
https://3.bp.blogspot.com/-vrmENgpDkUg/XPlT32E91XI/AAAAAAAAEFs/9ra91N_gggUY0dzTUwqDrL67BK2RZHzAwCLcBGAs/s72-c/gallo.jpg
2.3
http://www.duepuntotre.it/2019/06/i-galli-governavano-i-gatti-anonimo.html
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/2019/06/i-galli-governavano-i-gatti-anonimo.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Diecmbre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD+C per Mac) per copiare