$show=search

$show=label

Johann Sebastian Bach era un genio un po' strano

Nel Doodle di oggi, Google celebra le armonie affascinanti di Bach e invita gli utenti a creare melodie musicali con la sua macchina che utilizza intelligenza artificiale.

Johann Sebastian Bach era un genio un po' strano Tutti i geni sono sempre un po' strani, e questa loro stranezza spesso genera confusione nella gente normale.

Avete presente quel compagno di scuola che ha sempre avuto i voti peggiori e che oggi è diventato un uomo di successo? Ecco, forse siete stati anche voi seduti accanto a un genio e non ve ne siete accorti, proprio come è successo tanto tempo fa in Germania.

A Lipsia, in Sassonia, i fedeli della chiesa di San Tommaso non erano molto soddisfatti del loro organista. Ad essi non piaceva la musica che suonava. Andarono da lui e gli chiesero di suonare le canzoni che erano soliti ascoltare durante la messa.

Incurante delle petizioni, il pianista continuò a suonare a modo suo, allora i parrocchiani andarono a lamentarsi dal parroco il quale tentò di mettere una buona parola a favore dell'organista, dicendo loro che era un bravo musicista, ma gli istanti non lo vollero ascoltare e gli chiesero di imporsi con l'artista affinché suonasse i brani che essi conoscevano. Il prete parlò con l'organista, ma senza successo. Quello continuò a suonare come voleva. Tra i banchi crebbe il malumore.

Dopo un po' l'organista passò a miglior vita e fu sostituito da un nuovo pianista. In Chiesa si ritornò a suonare e a cantare le buone vecchie canzoni di una volta. Tutti i parrocchiani furono contenti.

Ciò che i frequentatori della chiesa di San Tommaso non avevano capito, è che il loro compianto organista non era un normale suonatore, ma un musicista che sarebbe poi stato riconosciuto come uno dei più grandi geni musicali di tutti i tempi.

Il suo nome era Johann Sebastian Bach. Oggi è conosciuto in tutto il mondo grazie a Felix Mendelssohn, un altro bravissimo pianista solista e organista, che cominciò a suonare le sue canzoni, facendo innamorare della sua musica milioni di persone.

COMMENTI

BLOGGER: 2
Loading...
Nome

Acquario Aeronautica Militare Animali Anonimo Ariete Armi Astrologia Belle Benessere Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Charles Perrault Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Facebook Fascino Favole Fedro fratelli Grimm Gemelli Guardia di Finanza Instagram La Fontaine Leone Libri Luoghi Marina Militare Oroscopo Paulo Coelho Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Selma Lagerlof Snapchat Social Società Sport Storie Tecnologia Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video Vigili del Fuoco
false
ltr
item
2.3: Johann Sebastian Bach era un genio un po' strano
Johann Sebastian Bach era un genio un po' strano
Nel Doodle di oggi, Google celebra le armonie affascinanti di Bach e invita gli utenti a creare melodie musicali con la sua macchina che utilizza intelligenza artificiale.
https://3.bp.blogspot.com/-hj-qyBWDgk0/XIfyI_czrtI/AAAAAAAAD1s/9TQVrZ9cdmU38BKYmdhIwmwBbjow9aG1QCLcBGAs/s1600/organista.jpg
https://3.bp.blogspot.com/-hj-qyBWDgk0/XIfyI_czrtI/AAAAAAAAD1s/9TQVrZ9cdmU38BKYmdhIwmwBbjow9aG1QCLcBGAs/s72-c/organista.jpg
2.3
http://www.duepuntotre.it/2019/03/johann-sebastian-bach-era-un-genio-un.html
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/2019/03/johann-sebastian-bach-era-un-genio-un.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Diecmbre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD+C per Mac) per copiare