$show=search

$show=label

La storia della crisi in Siria spiegata in 10 minuti - Video

Un video in lingua spagnola, pubblicato su Youtube qualche anno fa, spiega in 10 minuti e 15 mappe la storia della crisi in Siria. Qui sotto, la traduzione in italiano.

La storia della crisi in Siria spiegata in 10 minuti - Video La Siria dista circa 2.500 chilometri dall'Italia ed è raggiungibile in nemmeno 3 ore d'aereo.


Nonostante la zona mediorientale sia un enorme deserto, è un territorio molto importante, poiché vi si trova un terzo delle riserve del petrolio sul pianeta, e anche di gas naturale, considerato il nuovo "oro nero". Per estrarlo e portarlo in Europa bisogna aggirare tutta la penisola del Sinai e uscire dal Canale di Suez. Come si può immaginare, si deve pagare un costoso pedaggio. C'è, però, un modo più semplice per farlo uscire in "in linea retta", tramite gasdotto. Chi controlla queste tubature le può aprire e chiudere come un rubinetto. Per chi non paga, invece, non c'è né petrolio e né gas.

C'è la Mesopotamia, terra dei Sumeri. Questa regione è una meraviglia. La civilizzazione del pianeta iniziò in tre aree della Terra e questa è una di esse. Qui è l'inizio di tutto. Ricordate la torre di Babele della Bibbia? Ecco, l'hanno eretta loro!

L'Egitto è sempre stato un punto di contatto tra oriente e occidente, dando all'Asia uno sbocco sul Mediterraneo. Ed è forse per questo motivo che qui nascono le principali religioni monoteiste, il "giudaismo", il "cristianesimo" e "l'islam". L'islam è l'ultimo ad arrivare e in pratica accoglie le altre due. Adamo, Noè, Mosè e Gesù Cristo, sono considerati, infatti, dei profeti islamici.

Ma veniamo al dunque, siccome la zona è particolarmente strategica, tutti hanno voluto sempre controllarla ed è sempre stata dentro qualche impero. Prima i Persiani, poi i greci, infine i romani. L'Impero Romano finisce per dividersi in due, e alla fine sopravvive solamente la metà italiana. Ed è in questo momento che l'ultima religione monoteista, l'Islam, costruisce qui il suo impero.

Ricordate le "Crociate"? Beh, sono gli europei cristiani, che cercano di recuperare questa zona di cui stiamo parlando.


Gli ultimi ad arrivare sono i turchi che, attenzione: non vengono dalla Turchia, ma da una zona sperduta dell'Asia. Insieme a Gengis Khan conquistano tutto e fondono l'Impero ottomano il quale resiste per 600 anni, fino alla Prima Guerra Mondiale. Quando finisce la "Grande Guerra", dove prima c'era l'Impero ottomano, nascono piccole nazioni e per la prima volta appare la Siria nelle mappe.

Ma chi è che ha inventato queste nazioni?

Quello che sto per raccontarvi è Top Secret, o meglio, lo era nel 1910. Un mega segreto e un mega accordo stipulato tra francesi e inglesi, che non potevano sconfiggere da soli l'Impero ottomano, ma ci sarebbero riusciti solo se appoggiati dalla gente che viveva all'interno, per la maggior parte arabi.

Come li convinsero? Beh, gli promisero la "grande Arabia", un paese solo per loro. L'unico problema è che era una truffa.

Prima di continuare, occorre ricordare che gli arabi sono un popolo, non una religione, quindi, un arabo può essere indifferentemente un musulmano o cristiano, e prima dell'Islam, probabilmente c'erano delle tribù arabe con tradizioni ebraiche.

Agli arabi non fu data un'unica grande nazione, come gli era stato promesso. Al suo posto, i francesi e gli inglesi crearono una miriade di piccole nazioni. Questi territori, ovviamente, non erano "liberi", ma sotto il controllo franco-inglese, con governanti insediati da loro. Durante questo periodo essi hanno fatto ciò che hanno voluto di queste zone, basti pensare che c'è il petrolio, e la Siria, dove, pur non avendo grandi riserve, ha uno sbocco comodo sul mare, che la Francia concedeva alle compagnie straniere.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, gli europei vengono mandati via (a calci nel caso della Siria), ma, prima di andarsene, creano un altro Stato: Israele. Uno Stato che i vicini non riconoscono. La prova è che non appena se ne vanno gli inglesi, gli stati confinanti lo attaccano. La zona, da allora diventa una "bomba ad orologeria".

Nel frattempo, che cosa succede in Siria? Il paese non è molto stabile. Ci sono dei colpi di stato costanti. In quel periodo in Siria appare un'ideologia che prende il controllo e si estende nel mondo arabo. È il "Ba'thismo" (da Ba'ath = rinascita). Questa ideologia fonde l'antico sogno arabo di formare un'unica nazione con idee socialiste e, cosa molto importante, è laica, cioè, non è religiosa.


La Siria arriva a unirsi con l'Egitto, un paese con cui non confina, ma non è una cosa strana, molte altre di queste nazioni cercano di farlo. Come si è detto prima, a questa gente era stata promessa un'unica nazione, e loro la voglia ce l'avevano ancora, ma l'unione fallisce. In questo periodo l'Egitto li convince a nazionalizzare il petrolio. In Siria, il generale Hafiz al-Asad (nella foto, assieme al figlio Bashar al-Assad), diventa il "Capo dello Stato Ba'ath". In Iraq, sempre in linea Ba'ath, comincia a prendere forza Saddam Hussein. La differenze tra i due paesi dividono i partiti Ba'ath delle altre nazioni in pro-Siria o pro-Iraq.

È il momento della "Guerra Fredda". Il mondo si divide in due, o si sta con gli Stati Uniti o con l'Unione Sovietica. Sono anni molto movimentati in cui si battono costantemente con Israele. Invadono il confinante Libano e cominciano un'opposizione islamista al regime Ba'ath di al-Assad.

Ok, torniamo indietro un momento, ricordate che la maggior parte degli arabi erano musulmani, vero? Beh, all'interno dei musulmani ci sono due rami fondamentali, i sunniti, che rappresentano la maggioranza, e gli sciiti. Nel caso della Siria, nonostante sia uno stato laico, i governanti come gli al-Assad e i capi militari erano sciiti i quali rappresentano meno del 13% della popolazione, mentre quasi il 70% degli arabi sono sunniti. Il dato curioso è che i cristiani sono quasi il 10%. Che siano gli sciiti a controllare il governo e l'esercito, irrita la popolazione sunnita, e questo sentimento viene sfruttato dai "fratelli musulmani". Islamisti e radicali sunniti prendono le armi contro la città di Hama. Assad padre stronca la rivolta uccidendo migliaia di insorti, e incarcerando molti di essi.

Nel 2000 muore Hafiz al-Asad e gli succede il figlio. Di fronte alle pressioni, Bashar al-Assad libera molti prigionieri, porta Internet nel paese e la speranza di cambiamento. Segue un periodo di grande dibattito politico. Compare l'opposizione. Gli anni successivi sono molto difficili. Gli oppositori vengono arrestati, mentre il presidente americano Bush include la Siria nell'asse del male ("axis of evil"), e ciò, la isola. Non è visto di buon occhio negoziare con la Siria. Anche i "curdi", che vivono sparsi in vari paesi della zona, iniziano a protestare, per cui, ci sono altre repressioni e morti.

Nel 2011 nasce la "Primavera araba". Di che cosa si tratta?


La Primavera araba parte da una protesta che si diffonde in tutti i paesi mediorientali i quali chiedono più democrazia. Quando il malcontento arriva in Siria, Assad figlio utilizza l'esercito e negli scontri che ne seguono, muoiono circa un migliaio di persone. I tafferugli aumenteranno fino a divenire una vera e propria "guerra civile". Non c'è stato un momento preciso in cui tutto questo è cominciato, quello che si sa è che tuttora ci sono diversi interessi in gioco.

Tutto si basa sulle differenze tra gli sciiti (la minoranza laica, con Assad), e i sunniti (la maggioranza islamista, per lo più religiosi, a favore dell'Esercito Siriano Libero "FSA", che combatte contro le forze armate di Assad). Sempre sunnita-islamista, ma ancora più radicale, è "al-Nusra", un bellicoso gruppo armato salafita jihadista, che ha dato vita all'ISIS, famosi per le loro atrocità, e che i siriani chiamano "al-Qaeda". Il loro obiettivo teorico riguarda il Daesh (Da?ish), uno stato islamico che comprende l'Asia, l'Africa e il levante.

Infine, abbiamo il popolo curdo, al centro delle cronache internazionali perché il presidente al-Assad li represse (così come fanno tuttora anche i governi di altri paesi vicini). Adesso il Kurdistan è controllato militarmente dai siriani, turchi, iraniani e armeni.

Concludendo, Questi sono gli appoggi internazionali pro e contro Assad, aggiornati ad ottobre 2015: Le forze di al-Assad sono appoggiate dai russi di Putin (che già aveva una base militare nel paese prima del conflitto), dall'Iran e dalla Cina. Sono tutte quelle nazioni che l'Europa chiama "Oriente". Contro Assad, la cosiddetta opposizione, ci sono gli Stati Uniti, la Turchia, la Francia, la Gran Bretagna e l'Arabia Saudita.

Questa ricostruzione storica è la traduzione del video che segue: "#WHYSYRIA : La crisis de Siria bien contada en 10 minutos y 15 mapas" (La crisi siriana è stata raccontata in 10 minuti e 15 mappe).

COMMENTI

GOOGLE+:
Nome

Acquario Aeronautica Militare Animali Anonimo Ariete Armi Astrologia Belle Benessere Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Charles Perrault Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Facebook Fascino Favole Fedro fratelli Grimm Gemelli Guardia di Finanza Instagram La Fontaine Leone Libri Luoghi Marina Militare Oroscopo Paulo Coelho Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Selma Lagerlof Snapchat Social Società Sport Storie Tecnologia Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video Vigili del Fuoco
false
ltr
item
2.3: La storia della crisi in Siria spiegata in 10 minuti - Video
La storia della crisi in Siria spiegata in 10 minuti - Video
Un video in lingua spagnola, pubblicato su Youtube qualche anno fa, spiega in 10 minuti e 15 mappe la storia della crisi in Siria. Qui sotto, la traduzione in italiano.
https://3.bp.blogspot.com/-um1qikiafRY/Wtgv28z57RI/AAAAAAAAHuM/culG24mc9G45-QL2-QuXjfu625TJFc8VgCLcBGAs/s1600/Siria.jpg
https://3.bp.blogspot.com/-um1qikiafRY/Wtgv28z57RI/AAAAAAAAHuM/culG24mc9G45-QL2-QuXjfu625TJFc8VgCLcBGAs/s72-c/Siria.jpg
2.3
http://www.duepuntotre.it/2018/04/la-storia-della-crisi-in-siria-spiegata.html
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/2018/04/la-storia-della-crisi-in-siria-spiegata.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Diecmbre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD+C per Mac) per copiare