$show=search

$show=label

Il lato oscuro dei Social

Social network, rivoluzione del terzo millennio, ma qual è lato oscuro?

Il lato oscuro dei Social I social network rappresentano la rivoluzione mediatica del terzo millennio, ma sono totalmente innocui? Qual è il lato oscuro dei social?

La mancanza di privacy.
In un’era dominata dalla condivisione compulsiva di contenuti, viene facile postare foto su foto, anche dei propri bambini, ma spesso si dimentica che i social sono uno strumento quanto mai aperto, e rubare le foto dai profili è quanto mai facile, dunque ritrovarsi preda di persone senza scrupoli è questione di un attimo. Perciò occhio a cosa condividi, specie quando si tratta dei più piccoli.

Le bufale.
Menzogne confezionate ad arte per infervorare gli animi e lucrare sull'ingenuità degli utenti. Sempre di più sono i link urlati (su cui cliccare per ritrovarsi su siti strapieni di pubblicità e pop-up potenzialmente portatori di virus ma che procurano guadagni al gestore), contenenti titoli strabilianti a cui nella realtà difficilmente si crederebbe, ma poiché si trovano su Internet, in qualche modo acquistano valore di verità quasi divina.

Di qui il lato oscuro dei social numero tre. L’odio indiscriminato. Lo hate speech, come è stato battezzato. Che sia contro gli immigrati, incolpati di qualunque cosa, o i politici, a prescindere dallo schieramento, o i personaggi famosi (come dimenticare l’odio riversato su Gianni Morandi solo per essere andato al supermercato di domenica?). Non importa chi, cosa, dove, come o quando. L’importante è odiare.

Solo qualche tempo fa la Presidente della Camera Laura Boldrini condivise un elenco dei commenti peggiori che aveva ricevuto sulla sua pagina ufficiale: dalle minacce pesanti agli auguri mortali, ce n’era per tutti i gusti, in un attacco verbale che, nel mondo reale, sarebbe da galera.
Ecco, questi sono solo tre dei principali lati oscuri dei social, ma si potrebbe continuare ancora a lungo, non perché i social siano il male assoluto, certamente no, ma perché, come ogni rivoluzione, non possono che creare mostri.

L’unica soluzione è un uso moderato e consapevole che dovrebbe certamente cominciare dalla giovane età, ma che non esenta neppure gli over 65.

COMMENTI

GOOGLE+:
Nome

Acquario Aeronautica Militare Animali Anonimo Ariete Armi Astrologia Belle Benessere Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Charles Perrault Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Facebook Fascino Favole Fedro fratelli Grimm Gemelli Guardia di Finanza Instagram La Fontaine Leone Libri Luoghi Marina Militare Oroscopo Paulo Coelho Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Selma Lagerlof Snapchat Social Sport Storie Tecnologia Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video Vigili del Fuoco
false
ltr
item
2.3: Il lato oscuro dei Social
Il lato oscuro dei Social
Social network, rivoluzione del terzo millennio, ma qual è lato oscuro?
https://1.bp.blogspot.com/-m8urDdvbuUc/WQRNg0_eixI/AAAAAAAAMDg/hc5TZh4YYNUbpZ2fklz31okzA9NYquG2ACLcB/s1600/social.jpg
https://1.bp.blogspot.com/-m8urDdvbuUc/WQRNg0_eixI/AAAAAAAAMDg/hc5TZh4YYNUbpZ2fklz31okzA9NYquG2ACLcB/s72-c/social.jpg
2.3
http://www.duepuntotre.it/2017/05/il-lato-oscuro-dei-social.html
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/2017/05/il-lato-oscuro-dei-social.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Diecmbre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD+C per Mac) per copiare