$show=search

$show=label

Vaccinazioni si, vaccinazioni no

L'ordine dei medici scende in campo contro il fronte antivax e avverte i medici di non sconsigliare le vaccinazioni, altrimenti andranno incontro a gravi sanzioni disciplinari. Nei casi recidivi si potrebbe arrivare perfino alla radiazione dall'Albo.

Vaccinazioni si, vaccinazioni no Diversi articoli su varie testate nazionali, tra cui "La Repubblica", stanno riportando i provvedimenti che intende adottare la "Fnomceo" (Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi E degli odontoiatri), verso chi si schiera contro le vaccinazioni, in favore dei cosiddetti "antivax", medici compresi. L'iniziativa arriva in seguito al richiamo all'Italia dalla Organizzazione Mondiale della Sanità. Lagnanze scaturite in seguito al rapporto del Ministero della Salute i cui dati riportano che nel 2013 il Bel Paese ha raggiunto i livelli più bassi delle coperture vaccinali in questi ultimi dieci anni.

In verità, per esperienza, ogni volta che qualcuno pubblica un post sulle vaccinazioni, attira nei commenti una marea di gente arrabbiata, sia dal fronte "pro" che da quello "contro" alle vaccinazioni. Questo perché ci sono persone da ambo i lati i quali temono di mettere a rischio il proprio stato di salute e quello della loro famiglia.

Per prima cosa bisogna sapere che i vaccini rappresentano un passo importante per proteggere la nostra salute, quella della nostra famiglia e degli amici. La scelta di sottoporci in tempo alle vaccinazioni ci aiuta a prevenire la malattia prima ancora di esserne esposti. Inoltre, non meno importante, non effettuando le vaccinazioni, potremmo mettere a rischio la salute degli altri.

Bisogna vaccinare i bambini, oppure no?


Riguardo i bambini, le vaccinazioni sono il modo migliore per assicurarci che rimangano in buona salute. Ovviamente, bisogna avere una certa accortezza quando si tratta di vaccinare un bambino che sia affetto da raffreddore, allergie o altri sintomi e/o condizioni cliniche a rischio. Nonostante i vaccini siano quasi sempre sicuri per la maggior parte dei bambini, ci sono condizioni per cui si può decidere di ritardare o saltare una vaccinazione.

Prima di ogni altro, ogni anno, alla somministrazione del vaccino antinfluenzale dovrebbero sottoporsi i bambini (ma anche i giovani e gli adulti), con asma e altre malattie polmonari. Questo perché l'influenza può significare grossi guai per le persone con difficoltà respiratorie.

Uno dei motivi, invece, per evitare di vaccinare un bambino, potrebbe essere una reazione allergica acuta verso il vaccino stesso, o parte del vaccino. Raramente si hanno delle reazioni allergiche, ma se si riscontrasse un'orticaria, o una difficoltà respiratoria, la febbre alta, oppure un calo della pressione sanguigna, in questo caso è meglio sospendere la vaccinazione.

Alcuni effetti collaterali comuni, come per esempio il rossore in loco, o un colpo di febbre bassa, a volte possono essere scambiati per delle reazioni allergiche. Meglio verificare con il proprio medico curante per scoprire se i sintomi del bambino meritano di sospendere le vaccinazioni.

Molti vaccini, come quelli contro il virus influenzale e il morbillo, sono realizzati con le proteine delle uova di gallina. Nonostante ciò possono essere somministrati con sicurezza al bambino, anche se lui soffrisse di una forma di allergia all'uovo. In questo caso il vaccino va somministrato lentamente, in dosi crescenti, sotto la supervisione di un allergologo pediatrico.

Il programma di vaccinazione per l'infanzia prevede un trattamento immunologico che va dalla nascita fino ai 18 anni di età. Per i giovani, studenti universitari e Forze dell'Ordine, viene specificamente raccomandata la vaccinazione per adulti di età compresa tra 19 e 24 anni.

Ci sono vaccini per gli adulti più anziani (oltre 65 anni), che possono prevenire malattie gravi e in alcuni casi persino la morte. Poi ci sono i vaccini per le donne incinta, per cui, se una donna sta pianificando la crescita della propria famiglia, può chiedere un antidoto specifico. Infine ci sono i vaccini per chi viaggia. Sono dei farmaci necessari per coloro che si recano all'estero.

COMMENTI

Nome

Acquario Aeronautica Militare Animali Ariete Armi Astrologia Belle Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Charles Perrault Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Facebook Favole Fedro fratelli Grimm Gemelli Guardia di Finanza Instagram La Fontaine Leone Luoghi Marina Militare Oroscopo Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Selma Lagerlof Snapchat Social Sport Storie Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video
false
ltr
item
2.3: Vaccinazioni si, vaccinazioni no
Vaccinazioni si, vaccinazioni no
L'ordine dei medici scende in campo contro il fronte antivax e avverte i medici di non sconsigliare le vaccinazioni, altrimenti andranno incontro a gravi sanzioni disciplinari. Nei casi recidivi si potrebbe arrivare perfino alla radiazione dall'Albo.
https://3.bp.blogspot.com/-dEFVkmdSqY8/V4_H9HL6afI/AAAAAAAAEjo/SGZav-fDsHcOziPXNv4AmUOjAT18d8ylwCLcB/s320/Vaccinazione.jpg
https://3.bp.blogspot.com/-dEFVkmdSqY8/V4_H9HL6afI/AAAAAAAAEjo/SGZav-fDsHcOziPXNv4AmUOjAT18d8ylwCLcB/s72-c/Vaccinazione.jpg
2.3
http://www.duepuntotre.it/2016/07/vaccinazioni-si-vaccinazioni-no.html
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/2016/07/vaccinazioni-si-vaccinazioni-no.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Diecmbre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD+C per Mac) per copiare