$show=search

$show=label

Cani da caccia: cerca, ferma e seguita

Grazie al suo sensibilissimo olfatto il cane è divenuto l'indispensabile partner del cacciatore.

Cani da caccia: cerca, ferma e seguita Nel corso dei secoli l'uomo ha selezionato per la caccia diverse categorie di cani a seconda della specialità e della razza, addestrandoli alla cerca, alla ferma e alla seguita.

Cani da caccia da cerca

La peculiarità di questi cani da cerca è quella di non arrestarsi quando avvistano la selvaggina ma, muovendosi freneticamente, avvisano il cacciatore della presenza della preda. Utilizzati anche per il riporto della preda, vanno bene anche nella caccia di migratoria. Ottimi nella caccia ai galliformi, meno indicati per la lepre, beccaccia, beccaccino, rallidi.
 
American Water Spaniel

Selezionato come cane da anatre, negli Stati Uniti questa razza viene allevata ormai da diversi anni. La sua prima registrazione risale al 1940, ma solo nel 1979 è stata riconosciuta dalla F.C.I. "Federazione Cinotecnica Internazionale".

L'American Water Spaniel discende probabilmente dall'incrocio tra l'Irish Water Spaniel e il Curly-coated Retriever; è un cane socievole e molto intelligente, di media taglia e di aspetto molto solido. Può essere impiegato per qualsiasi tipo di caccia in tutti i terreni.
Nei paesi europei non è molto conosciuto.

Altezza: Da 38 a 46 cm. alla spalla.
Mantello: Pelo ondulato o arricciato di colore marrone unito o con piccole macchie bianche.
Peso: Maschi dai 13 ai 20 kg. Femmine da 11 a 18 kg.
Orecchie: Lunghe e larghe, attaccate di poco al di sopra la linea degli occhi.
Coda: Di media lunghezza, ricurva, portata appena sotto la linea del dorso.


Field Spaniel

Nato in Gran Bretagna all'inizio dell'ottocento da uno Spaniel del Devon e uno del Galles, era considerato dai britannici uno dei migliori cani da caccia, superiore perfino al Cocker. Più tardi, a causa di selezioni mirate sopratutto alla esteticità, il Field Spaniel ha perso alcune delle caratteristiche venatorie che lo distinguevano.

Mentre i cacciatori inglesi si sono orientati su altre razze, negli Stati Uniti è ancora apprezzato per la sua straordinaria mobilità anche se a volte tende a sottovalutare le indicazioni del cacciatore.

Altezza: Circa 45 cm.
Mantello: Pelo lungo e lucido di colore mogano scuro. Molto frangiato sul petto e le zampe.
Peso: Tra i 18 e i 25 kg.
Orecchie: Lunghe e larghe ben frangiate
Coda: Amputata a 2/3 ed attaccata bassa ma portata in obliquo.


Springer Spaniel

Lo Springer Spaniel è il risultato genetico di un'accurata selezione fatta dall'uomo con l'unico scopo della caccia. Molto robusto e tarchiato è in grado di mantenere per molte ore una mobilità davvero eccezionale. è anche un eccellente nuotatore e può essere impiegato anche come riportatore. La sua versatilità lo rende idoneo per tutte le cacce in tutti gli ambienti.

Lo Springel Spaniel ha un temperamento indipendente quindi dovrà essere addestrato con inflessibilità e costanza se non si vuole rischiare di vederlo scomparire durante le battute di caccia.

Altezza: Non indicata dallo standard.
Mantello: Pelo normalmente dritto e folto di colore bianco rosso o bianco nero.
Peso: Tra i 15 e i 20 kg.
Orecchie: Pendenti lungo le guance.
Coda: Non portata sopra il dorso.


Cocker Spaniel

Il nome Cocker Spaniel deriva dal termine anglosassone "woodcock" che significa "beccaccia". Insuperabile cane da scovo, la sua tenacia lo porta ad inserirsi perfino nel folto dei cespugli per poter abilmente stanare i selvatici piumati. Cane di piccola taglia dall'aspetto simpatico, può vivere anche in appartamento.

Altezza: Circa 40 cm. i maschi e 38 cm. le femmine.
Mantello: Pelo liscio e setoso, color rosso fulvo, arancio e bianco-nero
Peso: Dai 12 ai 15 kg.
Orecchie: Lunghe con attaccatura bassa.
Coda: Amputata a circa 15 cm.


Cani da caccia da ferma

Utilizzati maggiormente nella caccia a galliformi (raramente alla lepre e beccaccia), questi cani in presenza della preda si arrestano rimanendo immobili con posture differenti da razza a razza.

Bracco d'Ariege (Braque de l'Ariege) o bracco di Tolosa

Molto diffuso in Francia questo Bracco è un cane antico originario del dipartimento d'Ariege, a ridosso dei Pirenei. Nell'ottocento, l'apporto di sangue del bracco di Saint Germain gli ha conferito nobiltà nei movimenti lasciandogli l'aspetto muscoloso e robusto. Di grande vitalità e notevole resistenza alle malattie, è dotato di notevole resistenza alla fatica.

Il Bracco d'Ariege è un cane indipendente, l'addestramento va fatto con polso fermo, che lo domini con fermezza ed equilibrio. è sicuramente un cane da ferma e da riporto molto dotato, con la capacità di cacciare svariati tipi di selvaggina da penna e lepre su ogni tipo di terreno impervio o di montagna.

Altezza: Da 60 a 67 cm. i maschi
Mantello: Pelo fine, opaco, a fondo bianco con piccole macchie arancio o marrone
Peso: Non indicato dallo standard
Orecchie: Lunghe ed accartocciate
Coda: Inserita bassa, amputata


Bracco del borbonese

Il Bracco del borbonese è un cane tipico regionale francese, leggero e raccolto probabilmente è l'incrocio tra il Pointer e Bracco Francese. Una sua caratteristica è quella di nascere quasi senza coda, per questo motivo viene chiamato con l'appellativo di "braque courte queue".

Sul terreno di caccia si produce in ferme ferree e spettacolari; è dotato di un ottimo olfatto, è instancabile e si adatta con facilità su ogni tipo di terreno. Ciò nonostante il "(Braque du Bourbonnais)" è poco utilizzato al di fuori dei confini francesi.

Altezza: Mediamente sui 55 cm
Mantello: Pelo corto bianco o marrone chiaro con vaste chiazze scure.
Peso: Non indicato dallo standard
Orecchie: Fini ed un pò accartocciate
Coda: Cortissima dalla nascita c.ca 7/8 cm.


Bracco Dupuy

Il Bracco dupuy, con un olfatto veramente eccellente, si presenta con una linea asciutta, testa allungata ed arti nervosi. La sua nascita sembra sia avvenuta ai tempi della rivoluzione francese e viene attribuita al guardiacaccia Dupuy, probabilmente incrociando tra loro bracchi e levrieri.

Altezza: Max 62 cm.
Mantello: Pelo corto non duro, bianco opaco con macchie arancio vivo.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Staccate ad angolo dalla testa.
Coda: Portata orizzontalmente.


Bracco francese

Il Bracco francese (Braque Francais) ha un buon olfatto e una ferma molto rigida. è stato molto apprezzato fino ai primi del 900 in Francia ed Inghilterra dove era conosciuto anche come Bracco Carlo X.

Con la selvaggina il Bracco francese ha il dente molto duro ed è difficile che effettui riporti sull'acqua. è un cane obbediente e fedele e ben si adatta a tutti i tipi di terreno.

Altezza: Da 55 a 65 cm. i maschi.
Mantello: Pelo corto, fondo bianco con ampie macchie nero focate su testa e dorso.
Peso: Dai 25 ai 32 kg.
Orecchie: Di media dimensione un pò pieghettate.
Coda: Generalmente la porta accartocciata.


Bracco italiano

È in assoluto il Bracco più antico. Il Bracco italiano è un cane resistente e vigoroso, ma nel contempo docile ed ubbidiente. Con una ferma sicura ed un riporto eccellente, il Bracco italiano è adatto a tutte le selvaggine e a tutti i tipi di caccia.

Generalmente è un cane tranquillo e pulito, può essere ospitato in cortile mentre a causa della sua mole non è adatto tenerlo in casa.

Altezza: Da 55 a 67 cm.
Mantello: Pelo corto, bianco, lucido con macchie arancio.
Peso: Tra 25 e 40 kg.
Orecchie: Pendenti lunghe e accartocciate.
Coda: Amputata a circa 20/25 cm.


Bracco San Germano

È di certo uno dei più nobili Bracchi francesi. Il "Braque Saint-Germain" è molto somigliante al pointer da cui ne discende. Nato nell'ottocento ebbe subito molto successo per la sua eleganza e la novità delle macchie giallo-arancio. Le sue origini sono dovute dall'accoppiamento tra un maschio di pointer e una femmina di Bracco francese.

Il Bracco di San Germano si diffuse velocemente su tutto il territorio sia per la sua bellezza ma sopratutto per le sue ottime attitudini alla caccia, con particolare predisposizione a quella nei boschi. Nonostante la concorrenza di altri bracchi strutturalmente più robusti, è ancor oggi diffuso, anche se tra una cerchia ristretta di estimatori.

Altezza: Massima 62 cm.
Mantello: Pelo corto non duro, bianco opaco con macchie arancio vivo.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Staccate ad angolo dalla testa
Coda: Portata orizzontalmente


Kurzhaar (Bracco tedesco)

Sembra che le origini del "deutsch Kurzhaar" o Bracco tedesco, siano dovute all'incrocio tra alcuni Bracchi di origine spagnola con Bracchi italiani verso la metà dell'ottocento dando origine al cane da ferma tedesco a pelo corto. Veloce ed energico, è utilizzabile in ogni tipo di terreno ed è un discreto riportatore.

Il Bracco tedesco è bravo nella ferma ma si adatta anche alla seguita, inoltre è anche un buon cane da guardia essendo legato al suo territorio. Nel tempo le varie selezioni hanno rimosso dal bracco tedesco le labbra vistosamente pendenti. Il Kurzhaar tende ad ingrassare quando è inattivo per cui bisogna essere moderati nell'alimentazione nelle fasi di riposo. Il taglio della coda di due terzi serve ad evitargli spiacevoli lacerazioni nei roveti.

Altezza: Da 62 a 64 cm.
Mantello: Pelo corto generalmente di colore marrone o bianco e marrone.
Peso: Tra 25 e 30 kg.
Orecchie: Lisce ed aderenti alla testa.
Coda: Amputata e portata orizzontalmente.


Bracco ungherese

Anche se non si è del tutto certi, è probabile che i progenitori del Bracco ungherese (Wizsla-Drotszuro Magyar Vizsla), chiamato anche Viszla, siano un Pointer ed un Bracco tedesco.

Il Bracco ungherese, dal passo agile e leggero, ha un olfatto davvero eccellente, inoltre con la sua robustezza ben si adatta a tutti i tipi di caccia ma in particolare alla caccia di palude.
Noto ed apprezzato per le sue doti di fermatore in tutta Europa questo bracco dall'inconfondibile mantello giallo-marrone uniforme è conosciuto anche come Pointer giallo.

Altezza: Da 57 a 63 cm. i maschi.
Mantello: Colore giallo marrone, pelo corto.
Peso: Dai 22 ai 28 kg.
Orecchie: Cadenti lungo le guance.
Coda: Amputata di 1/3.


Drahthaar

Nato circa cento anni fa da un Bracco tedesco e un Griffone, ha un pelo così fitto e duro che i tedeschi l'anno chiamato Draht (filo di ferro) haar (pelo).

Ancora oggi il (deutsch Drahthaar), pur essendo idoneo per tutte le cacce si sta evolvendo e migliorando. Il suo punto di forza sono le spettacolari ferme che lo rendono simile ad una statua marmorea.
Una caratteristica del Drahthaar è la gelosia verso gli altri cani.

Altezza: Da 60 a 67 cm.
Mantello: Pelo duro e spinoso, di colore marrone con varie tonalità.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Medie e cadenti.
Coda: In linea con il dorso.


Epagneul breton

Cane tarchiato, molto intelligente la prima apparizione dell'Epagneul breton è stata nel 1938 in Francia durante una esposizione canina.

Le sue origini territoriali sono contese dalla Spagna e dalla Bretagna (Francia); è un cane instancabile, sempre in movimento, propenso ad apprendere gli insegnamenti dell'addestratore ma non sopporta i rimproveri. è adatto a tutti i tipi di terreni e la selvaggina sulla quale si esprime meglio è la beccaccia, il fagiano e la starna, nonchè la lepre. L'pagneul breton ha doti venatorie veramente eccezionali inoltre le sue dimensioni ridotte lo rendono idoneo da tenere anche in casa.

Altezza: Da 48 a 50 cm.
Mantello: Pelo corto e lucido, bianco con macchie arancio o marroni.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Di pelo ondulato non troppo lunghe.
Coda: Amputata a circa 10 cm.


Griffone (Griffon Korthals

Tra il 1870-1873 in Germania un certo E. K. Korthals, incrociando sapientemente Pointer, Setter e Spaniel riuscì ad ottenere, fissandone le caratteristiche, quello che è l'attuale Griffone dal pelo duro (Griffon a poil dur - Korthals).

Il pelo del "Korthals" è veramente ruvido con setole a spazzola color grigio acciaio e con macchie marroni.
I francesi chiamano questo Griffone "bon a tout faire", nomignolo che sottolinea la sua adattabilità a tutte le forme di caccia sia da ferma che alla lepre.

Altezza: Tra 55 e 60 cm. i maschi.
Mantello: Pelo ruvido, grigiastro con macchie marroni o marrone del tutto.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Cadenti ma non accartocciate.
Coda: Amputata, portata orizzontalmente.


Langhaar (Bracco tedesco)

Conosciuto soltanto in Germania come cane tuttofare, non è diffuso negli altri paesi europei. Ed è un vero peccato perchè il Langhaar (Deutscher Langhaar del Wurttemberg) è sicuramente un buon cane da ferma sia per animali da piuma che da pelo.

Dall'aspetto nobile ha un bel mantello frangiato, inoltre è di carattere docile e facilmente dominabile dal padrone.

Altezza: Da 63 a 70 cm.
Mantello: Pelo corto sulla testa, colore marrone con ampie frangiature sul resto del corpo.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Cadenti e leggermente ondulate.
Coda: Lunga, frangiata.


Pointer

Il Pointer è un cane nato per la caccia. Il suo nome deriva dal termine inglese "point" (puntare). Un nome che la dice lunga sul suo preminente atteggiamento durante la ferma, rivelando così al cacciatore la presenza di selvaggina. La sua ferma è uno spettacolo, vederlo correre ed arrestarsi come paralizzato trasformandosi in una statua è un tutt'uno.
Il Pointer discende da numerosi incroci con un risultato veramente strabiliante.

Per la sua innata passione per la caccia è propenso ad uscire anche con sconosciuti. Il Pointer ha un olfatto finissimo adatto alla caccia di galliformi e beccacce, avendo una elevata capacità motoria ha bisogno di ampi spazi non impervi e con poca vegetazione. Durante il periodo venatorio il Pointer brucia molte energie e quindi ha bisogno di un'alimentazione ricca di carne e vitamine.

Altezza: Da 55 a 62 cm. per i maschi
Mantello: Pelo corto di colore bianco e arancio, bianco e nero, fegato e nero.
Peso: Dai 20 ai 30 kg.
Orecchie: Aderenti alla testa.
Coda: Portata al livello del corpo.


Pudelpointer

Il Pudelpointer trae origini dall'incrocio tra il Barbone francese e il Pointer inglese. Come il barbone anch'esso è un ottimo cane da palude, mentre dal Pointer ha ereditato le sensibili doti olfattive.

Frutto di una lunga selezione, oggi si è guadagnato l'appellativo di cane tuttofare in grado di cacciare indistintamente anatre, pernici, conigli selvatici e volpi di cui è uno specialista. Il Pudelpointer viene considerato il cane con cui andare a caccia in ogni luogo con qualsiasi tempo.

Altezza: Da 60 a 66 cm. i maschi
Mantello: Pelo setoloso su tutto il corpo, di colore marrone e bianco.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Aderenti alla testa.
Coda: Di media lunghezza, a volte accorciata.


Setter inglese

Il Setter inglese deve la sua nascita nel 1825, ad un certo Edward Lawerack, un ciabattino inglese e cacciatore per passione, dopo svariati incroci ottenne uno tra i più bei cani da caccia, apprezzato sopratutto per la finezza del suo olfatto. Col suo portamento nobile il Setter inglese ha una elevata facilità di movimenti e una grande resistenza alla fatica. Di grande vigore fisico può essere utilizzato nelle paludi e nei boschi, sia in pianura che in montagna, con una resistenza pressochè illimitata anche al caldo.

Ha una buona capacità di apprendimento e fa tesoro degli errori commessi. Generalmente si affeziona ad una sola persona mostrando una viva ammirazione per il proprio padrone il quale a sua volta dovrà essere affettuoso e comprensivo. In questo modo sarà ricambiato con strabilianti prestazioni venatorie. L'istinto di libertà e la capacità di saltare o eludere siepi e recinzioni, fanno del Setter inglese un cane poco adatto a vivere in appartamenti.

Altezza: Da 65 a 70 cm. i maschi.
Mantello: Pelo lungo e setoso, nero e bianco, marrone e bianco, tricolore
Peso: Dai 27 ai 30 kg.
Orecchie: Pendenti, in fini pieghe.
Coda: Leggermente curvata
.

Setter irlandese

Chiamato anche "red Setter" per il colore del suo manto, il Setter irlandese è un animale esteticamente molto bello e signorile ma dal carattere incostante, caratterizzato da esuberi d'indipendenza, per questo motivo il dressatore deve essere fermo ed energico.

Dal punto di vista venatorio il Setter irlandese ha eccellenti qualità, e un'ottima resistenza al lavoro che sa svolgere su ogni tipo di terreno, anche i più accidentati e con qualsiasi clima. Subisce più di altri cani i rimproveri del padrone, e quando questo accade, di solito si allontana con la coda abbassata. Di norma è longevo e raggiunge anche i 15 anni di età.

Altezza: Dai 56 a 64 cm. i maschi
Mantello: Pelo lungo setoso con frange color rosso mogano lucente
Peso: Da 25 a 35 kg.
Orecchie: Pendenti, aderenti alla testa
Coda: Attaccata sotto la linea del dorso
.

Setter scozzese

Il Setter scozzese, chiamato anche "Setter gordon" prende il nome dal Duca di Gordon che lo utilizzava per la caccia. A differenza di altri Setter, la sua struttura corporea è più robusta e meno slanciata. Presenta una testa massiccia, labbra accentuate e pelo più corto.

Per queste sue caratteristiche fisiche il Setter scozzese è meno agile e veloce di altri Setter, ma è sicuramente più equilibrato e resistente alla fatica. Il Setter Gordon è adatto a tutti i tipi di caccia ma ha la tendenza ad ingrassare quando è inattivo per cui occorre fare attenzione alla sua alimentazione di riposo.

Altezza: Dai 62 ai 66 cm.
Mantello: Pelo setoso e ondulato con frange, colore nero con macchie mogano.
Peso: 30 kg. i maschi, 25 kg. le femmine
Orecchie: Pendenti ed aderenti alla testa
Coda: Diritta o arcuata
.

Spaniel francese

Lo zigzagare continuo è la tipicità dello Spaniel francese, senza peraltro allontanarsi dal padrone. Viene considerato a ragione uno dei migliori cani da ferma europei. Già da giovane mette in mostra questa sua attitudine dando parecchie soddisfazioni con la selvaggina piumata, inoltre si adatta su qualsiasi terreno, dalla boscaglia alle paludi dove con facilità si tuffa per il riporto.

Con il suo modo di operare, calmo moderato e metodico, lo Spaniel francese rimane un cane socievole e facilmente addestrabile.

Altezza:  Da 55 a 60 cm.
Mantello: Pelo setoso di colore bianco con macchie grandi color marrone fegato
Peso: Dai 20 ai 25 kg .
Orecchie: Basse lunghe e arrotondate ben fornite di pelo setoso
Coda: Abbastanza lunga, coperta da frange di peli, attaccata bassa.


Spinone italiano

Già nel 1700 lo Spinone italiano era molto popolare. Conosciuto sopratutto per il vigore e la resistenza in tutti i terreni sia paludosi che quelli impervi. Cane di antica razza utilizzato anche come riportatore in passato era molto apprezzato dalla nobiltà. Ancora oggi lo Spinone italiano è molto usato nella caccia.

Tarchiato e robusto, dal passo elastico, è anche un perfetto nuotatore. Di poche pretese si accontenta anche di vivere in cortile.

Altezza: I maschi da 60 a 70 cm.
Mantello: Pelo spinoso, bianco, o bianco arancio o bianco marrone.
Peso: Tra 32 e 37 kg.
Orecchie: Aderenti, non accartocciate.
Coda: Amputata a c.rca 20-25 cm.


Weimaraner

Il Weimaraner è un cane da ferma molto apprezzato in Germania dalle cui origini si sa ben poco. C'è chi afferma sia un fenomeno di antico albinismo, altri invece traggono le origini del Weimaraner dalla discendenza del segugio tedesco Bracken, altri ancora sono certi di un incrocio tra un Pointer e Bracco tedesco.

Di certo è una razza molto vecchia arrivata inalterata fino a noi. Il Weimaraner è un cane di particolare bellezza sia per la fierezza che per il portamento, inoltre il suo mantello dall'originale tinta lo fa apparire un fantasma grigio.

Altezza: Da 59 a 70 cm.
Mantello: Pelo corto, duro e fine di colore grigio argento o topo.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Lunghe in avanti e larghe.
Coda: Amputata a 4 / 5 cm.


Cani da caccia da seguita

A queste razze di cani è dato il compito di rintracciare la selvaggina per poi indurla in direzione delle postazioni dei cacciatori. In prevalenza i cani da seguita vengono utilizzati per cacciare la lepre e il cinghiale. L'Europa vanta un'esperienza centenaria in questo tipo di caccia, in special modo la Francia che puo' vantare il maggior numero di razze idonee alla caccia da seguita.

Anglo francese tricolore

l'Anglo francese tricolore non è stata riconosciuta ufficialmente come razza. Discendente dal britannico Harrier, è da sempre chiamato bastardo, tuttavia gode di molti riconoscimenti.

Cane dall'olfatto finissimo, è molto veloce ed è instancabile. La sua voce è inconfondibile. Generalmente viene utilizzato per la caccia alla lepre per la quale non è secondo a nessun altro cane.

Altezza: Da 50 cm.
Mantello: Color bianco-nero-arancio dal pelo corto e liscio.
Peso: Non indicato dallo standard
Orecchie: Cadenti formano una "V"
Coda: Bassa, amputata
.

Ariegeois

È un meticcio francese discendente dal Briquet, dal Bleu de Gascogne e dal Gascon Saintengeois.

l'Ariegeois è adatto in zone sassose, sia in pianura che in collina. è un cane molto resistente e dal passo lieve, ha una discreta voce ad un olfatto molto fine, ciò nonostante non è molto conosciuto in Europa.

Altezza: Da 55 cm. a 60 cm..
Mantello: Bianco nero, o bianco grigio, focato sulle guance o sotto gli occhi
Peso: Non indicato dallo standard
Orecchie: Larghe accartocciate
Coda: Curvata verso il basso
.

Beagle

Dotato di una voce armoniosa questo segugio è con molta probabilità il risultato di diversi incroci tra un Harrier ed un vecchio segugio inglese.

Il Beagle è un cane con spiccata attinenza per la caccia alla lepre. Instancabile, impiega le sue energie all'attenta ricerca dell'usta dei selvatici.

Altezza: Da 33 a 40 cm.
Mantello: Pelo raso e fitto, blu con tigrature nere, bianco, nero, arancio, focato, tricolore.
Peso: Dai 10 ai 14 kg.
Orecchie: Pendenti e lunghe.
Coda: Portata alta.


Beagle harrier

Anche questo cane è frutto di molteplici incroci. Alcuni cacciatori, avendo la necessità di un cane dal buon fiuto come il Beagle e la velocità dell'Harrier, ottennero questo cane che raggruppava le due cose.

I primi risultati già erano soddisfacenti e col passare degli anni, con ripetute selezioni, il Beagle harrier ha stabilizzato questa caratteristica divenendo di fatto un eccellente cane da seguita per la caccia alla lepre ed al cinghiale.

Altezza: Da 43 a 48 cm.
Mantello: Pelo folto, focato, grigio, tricolore.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Quasi piatte, non lunghe.
Coda: Lunghezza media.


Billy

Ceris, Larrye, Montainboeuf, ormai scomparsi, sono i progenitori del Billy che da loro ha ereditato notevoli qualità quali:

Abilità, coraggio, equilibrio, forza, furbizia, leggerezza e la capacità di esprimersi con toni differenti a seconda della selvaggina e della distanza dalla preda. Nel tempo si è specializzato nella caccia al capriolo.
Il Billy è un cane litigioso per cui va tenuto sempre attivo.

Altezza: Da 61 a 68 cm. per i maschi.
Mantello: Pelo raso e duro color bianco caffelatte, o bianco con macchie arancio.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Lunghezza media.
Coda: Lunga a sciabola.


Bleu de gascogne

Considerato dai cacciatori francesi come "Il più imponente e nobile segugio del mondo", Il Bleu de Gascogne, di antichissime origini, si divide in tre serie: Grand - Petit e Basset Blue de Gascogne.

Nato nell'ottocento, è capace di inseguire una lepre, oppure combattere un lupo. Discende direttamente dal "bloodhound". Siccome in Europa non vi sono grossi selvatici si è scelto di valorizzare di più il Petit Blue de Gascogne, anch'esso ottimo segugio, molto veloce e quindi adatto alla lepre.

Altezza: Grand Bleu 65-72 cm. Petit Bleu 60 cm.
Mantello: Pelo raso a sfondo chiaro con macchie bluastre ripetute sulle orecchie e sugli occhi. Zampe picchiettate di marrone chiaro. .
Peso: Gr. Bleu 35 kg. Petit Bleu 25-30 Kg
Orecchie: Fini e cadenti, attaccate basse.
Coda: Abbastanza alta, lunga, portata a falcetto


Briquet Griffon Vendeen

Per tradizione il Briquet Griffon Vendeen viene utilizzato per la caccia al cinghiale con grandi mute.

Probabilmente deriva dall'incrocio del "Cane bianco del re" col "Bracco italiano", è comunque un segugio tenace ed impavido. Molto attaccato ed ubbidiente al padrone, si addestra con facilità.

Altezza: Da 50 a 55 cm.
Mantello: Pelo incolto, ruvido, colore fulvo o bianco arancio con sottopelo fitto.
Peso: Tra 21 e 25 kg.
Orecchie: Attaccate sotto la linea dell'occhio, morbide e ricoperte di pelo.
Coda: Corta con attaccatura alta.


Cane francese bianco arancio

Riconosciuto come razza nel 1957, sembra che discenda da svariati incroci tra: "Foxhound, Poitevin e Saintongeois" nonchè dal "Billy".

Questo segugio non è molto diffuso in Europa. Il Francais Blanc et Orange ha una struttura forte e muscolosa e non ha bisogno di cure particolari, inoltre ha una buona resistenza alle malattie.

Altezza: Da 62 a 70 cm.
Mantello: Pelo raso colore bianco con macchie giallo-arancione.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Fini, flessibili, attaccate leggermente al di sotto del livello della linea dell'occhio.
Coda: lunga.


Cane francese bianco e nero

Classificato come: "Segugio per pista di sangue", il Francais Blanc et Noir è un cane da muta molto equilibrato ed è più diffuso rispetto alle altre due razze di segugi francesi.

Discendente dai "Foxhound, Poitevin e Saintongeois" questi cani derivano da esemplari ottenuti dai maitres di muta attraverso i più svariati incroci con l'intento di ottenere esemplari di una nuova razza per impiegarli nella caccia. la Federazione Internazionale ha riconosciuto solo di recente i Segugi francesi.

Altezza: Da 65 a 72 cm. i maschi, Da 62 a 68 cm. le femmine.
Mantello: Pelo forte, raso e folto, colore bianco e nero.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Attaccatura all'altezza della linea dell'occhio, leggermente girate.
Coda: Grossa alla radice, lunga.


Chien d'Artois (Briquet)

Meglio conosciuto come: "Briquet", il Chien d'Artois originario dell'omonima regione collinare francese, è un incrocio tra bracchi e segugi. è proprio al segugio che deve il suo spiccato fiuto e senso di orientamento.

Molti anni fa veniva utilizzato per la caccia al capriolo, oggi si adatta a scovare lepri e conigli selvatici.

Altezza: Da 52 a 58 cm.
Mantello: Testa fulva, pelo raso, fitto, tricolore.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Spesse e piatte.
Coda: a falce.


Dachsbracke o Korthals

Dalla Westfalia e dalle Alpi. Già nel 1600 era conosciuto ed utilizzato dall'alta nobiltà germanica. Da molti anni si è diffuso anche nei paesi scandinavi.

Il Dachsbrake è un cane adatto alla selvaggina di piccole dimensioni come lepre e coniglio ma è abbastanza bravo anche col cinghiale.

Altezza: Tra 32 e 42 cm. l'alpino. Tra 30 e 35 cm. quello della westfalia.
Mantello: Pelo denso, corto ed elastico, nero sulla parte superiore e focato in quella inferiore.
Peso: Da 15 a 25 kg..
Orecchie: Cadenti, arrotondate, attaccate alte.
Coda: lunghezza media.


Erdely Kopo

O Segugio della Transilvania. Di origini ungheresi, la sua storia si perde nella notte dei tempi, quando i barbari si spostavano tra i carpazi lasciando sul posto i loro cani da caccia i quali, insieme ai segugi polacchi diedero origine all'Erdelyi Kopo.

Grande fiuto, coraggio, tenacia, e resistenza, sono alcune tra le sue caratteristiche.
Se ne conoscono due sottorazze: A gamba lunga e a gamba corta

Altezza: Da 55 a 65 cm. a gamba lunga - da 45 a 50 cm. a gamba corta.
Mantello: Pelo raso, nero. Può presentare piccole focature.
Peso: tra 30 e 35 kg.
Orecchie: Liscie e ricadenti.
Coda: Pendente o attorcigliata.


Grand Gascogne Saintongeois

Fu il barone Latou de Virealde a dare i natali a questa razza unendo ben tre segugi francesi: Ariegeois, Bleu de Gascogne e Grand Gascogne Saintongeois. Anche il Grand Gascogne Saintongeois prende il nome dalla regione natia.

È un cane molto resistente e dal fiuto eccellente, coraggioso, forte ed elegante. Adatto alla lepre

Altezza: Da 63 a 70 cm.
Mantello: Pelo raso, fine, bianco con punte nere e maculato.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Sottili, accartocciate, lunghe.
Coda: Portata a sciabola.


Grand Griffon Vendeen

Posto tra i migliori segugi, i francesi lo utilizzano in grandi mute per la caccia al cinghiale. Discendente molto probabilmente dal Bracco italiano, Cane bianco del re e il Fulvo di Bretagna, è un cane molto intelligente e impavido nei confronti del cinghiale.

Il Grand Griffon Vendeen, inoltre, è anche apprezzato come cane da guardia.

Altezza: Da 60 a 65 cm. i maschi
Mantello: Pelo incolto e ruvido, di colore bianco o arancio.
Peso: Da 30 a 35 kg.
Orecchie: Alta, a sciabola.
Coda: Di media lunghezza, a volte accorciata.


Griffon fauve de Bretagne

Il Griffone Fauve de Bretagne è un cane molto testardo, di aspetto rustico, si pensa discenda direttamente dal Grand Fauve de Bretagne, che oggi è scomparso, e dal Cane bianco di sant'Uberto.

Cane vigoroso e tarchiato, viene utilizzato con ottimi risultati per la caccia alla lepre, alla volpe ed al cinghiale.

Altezza: Da 50 a 55 cm. i maschi. 47 - 52 cm. le femmine.
Mantello: Pelo duro, lunghezza media, fulvo.
Peso: Circa 20 kg.
Orecchie: Grandezza media, ricoperte da morbido pelo.
Coda: Piccola.


Harrier

Piccolo ma ottimo cane inglese, si è quasi certi che il suo progenitore sia il Foxhound da cui ha preso la struttura morfologica anche se in formato ridotto.

L'Harrier, leggero ma molto forte, è stato selezionato dagli inglesi appositamente per la caccia alla lepre.

Altezza: Da 48 a 55 cm.
Mantello: Pelo liscio e corto, bianco con sfumature dall'arancio al nero.
Peso: Circa 35 kg.
Orecchie: Corte, attaccate alte.
Coda: Lunghezza media.


Levesque

Con lo scomparire della caccia all'inseguimento della preda, è scomparso anche il Levesque. Segugio discendente da molteplici razze quali: Foxhound, Bleu de Gascogne, Virelade, Gascon Saintangeois, Vendeen, è stato un grande cane da corsa.

Qualche raro esemplare lo si può trovare ancora nelle manifestazioni cinofili francesi.

Altezza: Dai 65 ai 72 cm.
Mantello: Pelo raso, bianco o nero con riflessi violacei.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Pendenti ed accartocciate.
Coda: Portata alta, incurvata.


Poitevin

In Francia corre la leggenda del Poitevin che insegue da solo il lupo dall'alba a quella del giorno dopo. A questo cane si riconosce forza e coraggio, nonchè bellezza ed armonia.

Questa razza è stata nel passato a rischio di estinzione ma dall'inizio dell'ottocento è stata ricreata e oggi conta parecchi esemplari.

Altezza: Da 60 a 70 cm.
Mantello: Pelo corto, fondo nero o bianco e arancio, tricolore.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Accartocciate, sottili
Coda: Sottile e appena incurvata.


Porcelaine

È quasi certo che il Porcelaine discenda dal Cane di sant'Uberto e da qualche segugio svizzero di colore bianco-arancio a cui deve il proprio nome essendo lui stesso di colore bianco con sfumature arancio.

Ideale per la caccia alla lepre, è un superbo segugio da caccia, molto distinto nel portamento, ottimo l'olfatto, è agile e molto resistente. Possedere ed addestrare il Porcelaine è molto semplice dato che il suo carattere è molto equilibrato.

Altezza: Da 55 a 58 cm. i maschi, 53 - 56 cm. le femmine.
Mantello: Bianco con ampie macchie color arancio.
Peso: Circa 28 kg.
Orecchie: Fini, appuntite, ben accartocciate.
Coda: Lunghezza media, leggermente incurvata.


Segugio dei Balcani

Originario della Jugoslavia, luogo non certo carente di selvaggina, il Segugio dei Balcani è un buon cacciatore, versatile a qualsiasi clima e tipo di cacciagione quale: cinghiale, lepre e volpe.

Con un buon fiuto, è energico e tenace e possiede un'ottima voce.

Altezza: Da 44 a 54 cm.
Mantello: Pelo duro color rosso volpe con ampie macchie scure.
Peso: Circa 20 kg.
Orecchie: Pendenti, non larghe.
Coda: Che non oltrepassa il garretto.


Segugio del Giura

Conosciuto anche come Cane d'Argovia, il Segugio del Giura, viene chiamato anche urlatore del Giura a causa della sua voce tonante. Discendente dai cani di sant'Uberto, è senz'altro il segugio svizzero più pesante.

Cane instancabile e perseverante viene impiegato nella caccia al capriolo, alla lepre e alla volpe. Anche in Italia questo segugio viene apprezzato nella caccia al cinghiale.

Altezza: Da 42 a 50 cm.
Mantello: La parte superiore di colore nero, quella inferiore marrone.
Peso: Da 27 a 30 kg..
Orecchie: Cadenti, lunghe, strette. .
Coda: lunghezza media portata orizzontale.


Segugio della Stiria

Cane polivalente, utilizzato con successo in diversi tipi di caccia.

Il Segugio della Stiria (Steirische Rauhhaarbracke) deve la sua nascita ad un certo Carl Peitinger, industriale cinofilo della Stiria che accoppiando un Segugio dell'Istria con una femmina di Hannover, ottenne questo cane molto robusto e solido, scaltro, intelligente e non cattivo, sempre allegro e legato al suo padrone. è un cane molto pulito.

Altezza: Da 47 a 53 cm. i maschi, 45 - 51 le femmine
Mantello: Pelo corto, duro e fine di colore grigio argento o topo.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Piatte, ricoperte di pelo, portate sulle guance.
Coda: Forte alla base, non arrotolata, ricoperta di peli.


Segugio finlandese

Molto apprezzato in Finlandia dove viene chiamato: suomenajokoira.

Il Segugio finlandese è leggero, energico ed ha buon fiuto. Fuori dalla patria è poco conosciuto e utilizzato.

Altezza: Da 52 a 58 cm.
Mantello: Pelo corto, denso, fitto, scuro focato.
Peso: Non indicato dallo standard.
Orecchie: Lunghe, penzolanti.
Coda: portata orizzontale.


Segugio italiano

Nato per la caccia, Il Segugio italiano è un cane instancabile, robusto e vivace, ha un olfatto davvero eccellente, in grado di seguire qualsiasi pista senza farsi portare fuori strada, con la capacità di inseguire la selvaggina senza soste e su qualsiasi territorio anche il più impervio.

Oltre alla lepre viene impiegato con successo nella caccia al cinghiale.

Altezza: Da 52 a 58 cm. i maschi.
Mantello: Pelo rosso fulvo o nocciola con macchie bianche, nero focato, tricolore.
Peso: Da 18 a 28 kg.
Orecchie: Piatte, pendenti.
Coda: lunga a punta.


Segugio maremmano

Regionale italiano originario della maremma, il Segugio maremmano è nato verso la fine dell'800 ma solo recentemente è stato riconosciuto dall'ENCI.

Impiegato con successo da solo o in muta, nella caccia alla lepre o al cinghiale. Dotato di temperamento forte ed ha una notevole voce.

Altezza: Da 44 a 52 cm.
Mantello: Pelo forte, fulvo, focato o tigrato.
Peso: Da 13 a 23 kg.
Orecchie: Piatte, aderenti alle guance.
Coda: Lunga se non tagliata.


Segugio Posavatz

Il Segugio posavatz, originario della Jugoslavia, è molto utilizzato in patria per la caccia al capriolo e alla lepre.

È  un cane resistente alla fatica, buon abbaiatore e con un fiuto eccellente.

Altezza: Da 48 a 50 cm.
Mantello: Pelo corto, duro marrone rossiccio.
Peso: Circa 18 kg..
Orecchie: Ricadenti.
Coda: Corta.


Segugio svizzero

Apprezzato anche in Francia per le sue qualità venatorie, il Segugio svizzero, di antichissime origini, già nel 1472 veniva utilizzato per la caccia dagli Sforza.

Il Segugio Svizzero ha una passione innata per la caccia spendendovi tutte le proprie energie nello stanare il selvatico, per poi con vigore e caparbietà inseguirla.

Altezza: Da 42 a 50 cm.
Mantello: Pelo raso, duro bianco con macchie arancio.
Peso: Da 27 a 30 kg.
Orecchie: Lunghe, cadenti e accartocciate.
Coda: Lunghezza media orizzontale.


Segugio tirolese

La sua specialità è la caccia al cinghiale. Cane da seguita dal fiuto finissimo, è adatto sia in montagna sulla neve che in zone calde.

Il Segugio tirolese si presenta con due tipologie, uno più alto e uno più basso.

Altezza: Da 30 a 39 cm. il basso. Da 40 a 48 cm. l'alto.
Mantello: Pelo folto, nero-rosso o giallo-nero.
Peso: Da 15 a 22 kg.
Orecchie: Ricadenti con lievi pieghe.
Coda: Alzata in azione
.

COMMENTI

Nome

Acquario Aeronautica Militare Animali Ariete Armi Astrologia Belle Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Charles Perrault Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Facebook Favole Fedro fratelli Grimm Gemelli Guardia di Finanza Instagram La Fontaine Leone Luoghi Marina Militare Oroscopo Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Selma Lagerlof Snapchat Social Sport Storie Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video
false
ltr
item
2.3: Cani da caccia: cerca, ferma e seguita
Cani da caccia: cerca, ferma e seguita
Grazie al suo sensibilissimo olfatto il cane è divenuto l'indispensabile partner del cacciatore.
http://1.bp.blogspot.com/-PV9f19bcNcQ/VjkjOlI-wSI/AAAAAAAACFQ/hBhzX7ErkzQ/s320/0%2Bcani%2Bda%2Bcaccia.jpg
http://1.bp.blogspot.com/-PV9f19bcNcQ/VjkjOlI-wSI/AAAAAAAACFQ/hBhzX7ErkzQ/s72-c/0%2Bcani%2Bda%2Bcaccia.jpg
2.3
http://www.duepuntotre.it/2015/11/cani-da-caccia-cerca-ferma-e-seguita.html
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/2015/11/cani-da-caccia-cerca-ferma-e-seguita.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Diecmbre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD+C per Mac) per copiare