$show=search

$show=label

Le api e i fuchi dinanzi al tribunale della vespa (Esopo)

Morale della favola: La bravura in ogni attività, sia nelle professioni come nei mestieri, deve essere comprovata dai fatti.

Le api e i fuchi dinanzi al tribunale della vespa (Esopo)

Le api e i fuchi dinanzi al tribunale della vespa

Esopo

C'era una volta un gruppo di api che avevano costruito un grosso alveare nella cavità del tronco di una vecchia quercia.

Tutto andava bene e le api riempivano laboriosamente i favi di buon miele. Ma un giorno arrivò in volo uno sciame di fuchi che volevano appropriarsi del miele nelle celle dell'arnia. Ne nacque una contesa tra le parti. Da un lato le api che si sentivano defraudate del loro lavoro, dall'altro i calabroni impostori che sostenevano di essere stati loro a produrre il dolce nettare. La controversia tra gli aculeati divenne talmente furiosa che alla fine si dovette ricorrere davanti alla legge.

L'atto di citazione con il quale le api avevano fatto ricorso contro i fuchi arrivò dinanzi al tribunale degli imenotteri e una vespa ebbe il compito di accertare la proprietà dei favi in argomento. Giacché l'arbitro ben conosceva le peculiarità che distinguevano gli attori dai convenuti, così si rivolse a loro:

"Il vostro aspetto è molto simile per forma e colore, il ché rende difficile per me poter dare un giudizio oggettivo. Quindi, affinché io possa emettere una giusta sentenza, prendete queste due arnie e ognuno di voi ci costruisca le celle con la propria cera. In questo modo io potrò confrontare il vostro lavoro con l'oggetto della contesa per poter stabilire chi ne sia il legittimo proprietario." Ovviamente la proposta della vespa piacque molto alle api che senza indugio accettarono, mentre i "pecchioni" rifiutarono di conformarsi alla richiesta del giudicante.

A questo punto l'arbitrato della vespa si completò con il seguente verdetto: " È chiaro che chi avesse dimostrato di saper rifare le nuove celle avrebbe comprovato di essere colui che ha costruito quelle in origine. Giacché i fuchi hanno testé rifiutata la possibilità di dimostrare la loro credibilità, ordino che venga consegnato alle api il frutto delle loro fatiche."

COMMENTI

Nome

Acquario Aeronautica Militare Animali Ariete Armi Astrologia Belle Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Charles Perrault Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Facebook Favole Fedro fratelli Grimm Gemelli Guardia di Finanza Instagram La Fontaine Leone Luoghi Marina Militare Oroscopo Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Selma Lagerlof Snapchat Social Sport Storie Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video
false
ltr
item
2.3: Le api e i fuchi dinanzi al tribunale della vespa (Esopo)
Le api e i fuchi dinanzi al tribunale della vespa (Esopo)
Morale della favola: La bravura in ogni attività, sia nelle professioni come nei mestieri, deve essere comprovata dai fatti.
http://3.bp.blogspot.com/-YnzAiGSHpgk/ViDNsyKuWXI/AAAAAAAABJ4/0Wk5OtaFwJ4/s320/Ape%2Be%2Bfuco.jpg
http://3.bp.blogspot.com/-YnzAiGSHpgk/ViDNsyKuWXI/AAAAAAAABJ4/0Wk5OtaFwJ4/s72-c/Ape%2Be%2Bfuco.jpg
2.3
http://www.duepuntotre.it/2015/10/le-api-e-i-fuchi-dinanzi-al-tribunale.html
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/2015/10/le-api-e-i-fuchi-dinanzi-al-tribunale.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Diecmbre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD+C per Mac) per copiare