Gatti e gattini appena nati

In questo articolo ci sono alcuni consigli utili per la dieta del nostro gatto domestico e lo svezzamento di gattini appena nati.

Gatti e gattini appena nati Come alimentare e/o svezzare un gattino appena nato?

I gattini appena nati vengono allattati da mamma gatta per circa cinquanta giorni. Già dopo il primo mese di vita, quando i cuccioli iniziano a curiosare girovagando in esplorazione intorno al nido materno, si può dare inizio al loro progressivo svezzamento.

Nel caso in cui mamma gatta non possa dare il latte i gattini, questi dovranno essere allattati artificialmente. In tale circostanza occorre seguire poche e semplici regole:

Il gattino appena nato, e fino al primo mese di vita, deve essere nutrito esclusivamente a base di apposito latte in polvere per cuccioli. In alternativa si può utilizzare del latte intero di capra o di vaccino diluito. È molto importante alimentarlo in modo regolare, ad intervalli di tempo tra un pasto e l'altro che possono variare dalle 2 ore alle 6 ore, proporzionatamente alla sua crescita, come si può vedere appresso:

Gattini appena nati e fino a 10 giorni hanno bisogno di mangiare di giorno ogni 2 ore, di notte ogni 3 ore;
Gattini da 11 a 15 giorni hanno bisogno di mangiare di giorno ogni 3 ore, di notte ogni 4 ore;
Gattini da 16 a 20 giorni hanno bisogno di mangiare di giorno ogni 4 ore, di notte ogni 5 ore;
Gattini da 21 a 30 giorni hanno bisogno di mangiare di giorno ogni 5 ore, di notte ogni 6/7 ore.

Il latte deve essere riscaldato ad una temperatura di circa 35 gradi e può essere somministrato con degli appositi biberon che si trovano in commercio. Bisogna fare attenzione che il foro non sia troppo largo perché un eccessivo flusso di latte potrebbe andare di traverso finendo nei polmoni causando una polmonite "ab ingestis" che porterebbe il piccolo alla morte in breve tempo. In alternativa si può utilizzare una siringa priva dell'ago, evitando, comunque, ogni forzatura o costrizione per far mangiare il cucciolo da questi strumenti.

Trovandoci di fronte ad un gattino che non vuol saperne di mangiare, possiamo avvalerci del sondino gastrico "K31" che troviamo in qualsiasi farmacia.

Nutrire con la sonda non è poi tanto difficile, l'importante è fare attenzione ad introdurla nello stomaco evitando di andare a finire nei polmoni. Per averne la certezza basta appoggiare la sonda vicino alla bocca del cucciolo e farla arrivare esternamente fino all'ombelico, quindi, fare un segno con un pennarello. Tale lunghezza dovrebbe essere di 10 cm. circa o oltre. Se introducendo la sonda, questa si dovesse fermare a 3 o 4 cm., è segno che si trova nei polmoni, per cui bisogna riprovare finché non scende fino al segnale che, come detto prima, dovrebbe avere una lunghezza di almeno 10 cm.

Il cucciolo di gatto deve mangiare ogni giorno l'equivalente del 25/30% del suo peso, quindi ad un gattino di 100 gr. gli deve essere somministrato quotidianamente 25/30 ml. di latte diviso nelle varie poppate della giornata. Ovviamente questa quantità va aumentata conseguentemente alla crescita dell'animale. Nel caso non ci fosse alcun aumento di peso è segno che l'alimentazione è scarsa o che il latte non è abbastanza nutriente, oppure che il gattino non riesce ad assimilare.

Svezzamento:

Passate circa tre settimane dalla nascita dei nostri gattini, possiamo iniziare un pre-svezzamento, cioè, cominciare ad alimentarli con un latte che non sia quello materno. Utilizzare un latte di tipo commerciale apposito per piccoli di gatto, la somministrazione va fatta con un cucchiaino.

Dopo alcuni giorni si potrà iniziare con lo svezzamento in questo modo: Aggiungere del cibo umido per gattini in crescita e qualche croccantino nel latte, oppure, usare degli omogeneizzati a base di carne o di pesce. Prima di mettere il cibo nella ciotola è bene riscaldarlo, inoltre, è consigliabile utilizzare un recipiente largo e poco profondo.

Nei primi tempi i cuccioli avranno bisogno di essere invogliati e incoraggiati a mangiare nella ciotola. Dopo qualche giorno, quando saranno autosufficienti nel mangiare, si potrà eliminare in modo graduale il latte o l'acqua dalla miscela.

Lo svezzamento sarà completato pressappoco tra la sesta e l'ottava settimana, però è consigliabile continuare a nutrirli con alimento appropriato per gattini fino a nove mesi.

Quando il gatto diventa adulto:

Per ottenere la corretta alimentazione di un gatto adulto bisogna soddisfare i suoi bisogni nutrizionali. Si può utilizzare del cibo fatto in casa oppure alimenti industriali confezionati da ditte specializzate nel settore. Scegliendo un'alimentazione casalinga bisogna tener presente del rischio di squilibri nutrizionali a cui il gatto andrebbe incontro se la razione che gli prepariamo non dovesse contenere la quantità sufficiente dei molteplici principi nutritivi di cui ha bisogno quotidianamente.

Nei pasti casalinghi possono essere utilizzati ingredienti quali: riso, carne ed ortaggi, o in alternativa, se tollerati, anche uova, formaggi e pesce. Di norma è consigliabile l'uso di prodotti che contengano soprattutto grasso e con meno zuccheri e fibra. È meglio evitare i dolci ai gatti diabetici e/o in sovrappeso. Evitare cibi confezionati contenenti conservanti i quali potrebbero essere dannosi. Nociva è anche la cioccolata, le spezie, i cibi salati, i legumi.

Evitare inoltre l'aggiunta di integratori vitaminici e minerali in quanto potrebbero causare intossicazioni da vitamina A e D con la conseguenza di apportare squilibri nel metabolismo. Quindi, se il gatto è in buona salute e viene nutrito in modo equilibrato, non necessita di alcuna integrazione vitaminica o altro. Nel dubbio affidarsi sempre al veterinario di fiducia.

Le industrie specializzate nella produzione di cibi per animali preparano gli alimenti su base scientifica e di ricerca, oltre che pratica, avendo acquisito varie esperienze nel tempo e mirate all'unico scopo di nutrire i nostri animali domestici. Il vantaggio di questi prodotti sta nella completezza dei principi nutrizionali, inoltre, il loro utilizzo ci fa risparmiare tempo e denaro.

Problemi del gatto anziano:

Anche il gatto diventa vecchio come qualsiasi essere vivente. Il suo passaggio nella vecchiaia è stimato intorno ai 10 anni. Con l'avanzare degli anni il gatto vede diminuire l'efficienza dell'apparato digerente. Avverte una riduzione delle capacità olfattive e la nascita di problemi a livello della masticazione.

A questo punto sarebbe opportuno un ritocco nella dieta onde prevenire il sopraggiungere di malattie dovute all'invecchiamento dell'animale. In questo caso una dieta di tipo casalinga è sconsigliata. Non è facile, in casa, dosare gli alimenti in maniera equilibrata e fare in modo di ottenere il giusto apporto di vitamine, proteine, fibre e sali minerali, necessari per il fabbisogno energetico del gatto senior. Requisiti che invece vengono garantiti nelle scatolette di cibi preconfezionati.

L'alimento, nello specifico per gatti anziani, dev'essere più friabile e tenero alla masticazione, nel contempo, proteico e arricchito con sostanze grasse per essere più facilmente digeribile. Inoltre, deve rispondere con una giusta dosatura di vitamine C e E ed avere un tenore di fosforo ridotto.

Per finire, è sempre consigliabile, per la salute del nostro gatto, usare prodotti di marca e attenersi scrupolosamente alle istruzioni sulle confezioni.

COMMENTI

$show=search

$show=label

Nome

Acquario Aeronautica Militare Animali Ariete Armi Astrologia Belle Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Facebook Favole Fedro fratelli Grimm Gemelli Guardia di Finanza Instagram La Fontaine Leone Luoghi Marina Militare Oroscopo Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Selma Lagerlof Snapchat Social Sport Storie Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video
false
ltr
item
2.3: Gatti e gattini appena nati
Gatti e gattini appena nati
In questo articolo ci sono alcuni consigli utili per la dieta del nostro gatto domestico e lo svezzamento di gattini appena nati.
http://4.bp.blogspot.com/-fe1U2QNCiVs/ViVbim-mD2I/AAAAAAAABbg/fg86cUBeCEQ/s320/0%2Bgatti.jpg
http://4.bp.blogspot.com/-fe1U2QNCiVs/ViVbim-mD2I/AAAAAAAABbg/fg86cUBeCEQ/s72-c/0%2Bgatti.jpg
2.3
http://www.duepuntotre.it/2015/10/gatti-e-gattini-appena-nati.html
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/2015/10/gatti-e-gattini-appena-nati.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Diecmbre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD+C per Mac) per copiare