$show=search

$show=label

Credere e non credere (Fedro)

Morale della favola: Bisogna Appurare sempre la verità prima di agire.

Credere e non credere (Fedro)

Credere e non credere

Fedro

Fedro racconta che a volte può risultare nocivo sia il fatto di essere troppo creduloni che non credere affatto.

"Prima di giudicare erroneamente, occorre esaminare la veridicità delle cose fino in fondo. Ma per non togliere credibilità a questa mia tesi con esempi di avvenimenti antichi o addirittura mitologici, vi racconterò invece un fatto recente di cui io stesso ne sono stato testimone:"

Un uomo ammogliato che amava molto la sua consorte, aveva un figlio che si apprestava ad indossare la "toga virile" (la veste indossata quando da adolescenti si diventa uomini). Uno dei suoi "liberti" (uno schiavo affrancato il cui intento era quello di subentrare un giorno come suo successore), lo prese in disparte e gli raccontò un sacco di menzogne sul conto della moglie affermando che lei avesse una tresca con un altro uomo.

Pur riconoscendosi foriero di insopportabile dolore, il servitore continuò ribadendo che la donna si incontrava con il suo amante nella stessa casa matrimoniale disonorandone il buon nome. L'uomo credette a quelle menzogne e andò su tutte le furie. Finse di partire per affari ma invece restò in paese. Quando fu notte l'uomo entrò di nascosto in casa sua dirigendosi direttamente nella camera da letto dove dormiva la moglie. Per pura combinazione quella sera c'era anche il figlio, dato che la madre lo aveva voluto vicino per controllare meglio il suo passaggio all'età adulta.

Intanto la servitù si era svegliata. Ognuno cercava un lume con cui fare luce per vedere cosa stesse accadendo. Preso dalla foga l'uomo non riuscì a contenere la furia e corse verso il letto dalla parte dove soleva dormire egli stesso accanto alla moglie. Allungo le mani alla cieca nel buio e toccò una testa. I capelli erano corti, per cui si trattava di un uomo. Prese la spada e trafisse il petto di quell'individuo che giaceva con la moglie senza pensare a null'altro se non a lavare con il sangue quell'onta.

Quando la servitù arrivò con i lumi accesi, l'uomo vide il figlio ormai esanime e la moglie all'altro lato che ancora dormiva il sonno profondo dei giusti dato che nulla aveva compiuto di male. L'uomo condannò a morte se stesso per ciò che aveva appena compiuto e con quella stessa spada all'istante si tolse la vita. La moglie fu trascinata in Tribunale davanti al collegio dei centumviri perché sospettata di essere lei l'artefice di quell'inganno per appropriarsi di tutti i beni del marito, ma i suoi difensori sostennero con ferma energia l'innocenza della donna. A quel punto i giudici non sapevano più che cosa fare, come comportarsi e quale tipo di sentenza emettere. Allora si rivolsero al divo Augusto affinché li aiutasse a dipanare quella tortuosa vicenda.

Dopo essersi accertato sulla infondatezza delle accuse contro la donna ed avere chiarita la verità, Augusto decretò che venisse incarcerato il liberto che era stato la causa di tutto quel male. Poi ebbe parole non di condanna ma di compassione per la vedova che oltre ad avere subito la perdita del figlio era stata privata anche del marito.

COMMENTI

Nome

Acquario Aeronautica Militare Animali Ariete Armi Astrologia Belle Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Charles Perrault Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Facebook Favole Fedro fratelli Grimm Gemelli Guardia di Finanza Instagram La Fontaine Leone Luoghi Marina Militare Oroscopo Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Selma Lagerlof Snapchat Social Sport Storie Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video
false
ltr
item
2.3: Credere e non credere (Fedro)
Credere e non credere (Fedro)
Morale della favola: Bisogna Appurare sempre la verità prima di agire.
http://3.bp.blogspot.com/-TGUEct3qix4/Vh5LtancxTI/AAAAAAAABB4/uXbA_U-oxN0/s320/casa%2Bromana.jpg
http://3.bp.blogspot.com/-TGUEct3qix4/Vh5LtancxTI/AAAAAAAABB4/uXbA_U-oxN0/s72-c/casa%2Bromana.jpg
2.3
http://www.duepuntotre.it/2015/10/credere-e-non-credere-fedro.html
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/2015/10/credere-e-non-credere-fedro.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Diecmbre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD+C per Mac) per copiare