$show=search

$show=label

L'ultima corsa in Taxi

Noi siamo condizionati a pensare che la nostra vita debba ruotare intorno a grandi momenti. Ma i grandi momenti spesso sono quelli che arrivano inattesi. Meravigliosamente avvolti in ciò che per altri sono solo inezie.

Ultima corsa in Taxi Sono arrivato con il mio Taxi in perfetto orario all'indirizzo che mi era stato dato via radio dalla Centrale Operativa ed ho suonato il clacson.

Ho atteso alcuni minuti, ma visto che non veniva nessuno, ho suonato di nuovo. Siccome quella sarebbe stata l'ultima corsa del turno di ieri sera, stavo per andare via, ma poi ci ho ripensato. Sono sceso dal Taxi e sono andato a bussare alla porta.

"Si, eccomi, solo un momento", mi ha risposto la cliente con la voce debole di una persona anziana. Sentivo come se qualcosa o qualcuno si trascinasse sul pavimento, poi, dopo un tempo che mi è parso interminabile, la porta si è aperta ed è apparsa una donna mingherlina, sulla novantina. Indossava un abito "antico", con gonna e corpetto in taffetà scuro, gli inserti in tulle dello stesso colore e la fodera rosa. In testa aveva un cappellino con il velo che le copriva parzialmente il volto. Sembrava fosse uscita da un vecchio film degli anni '30. Di lato, sotto al braccio, portava una piccola borsetta di nylon. Sono riuscito a dare uno sguardo all'interno dell'appartamento attraverso la porta aperta. I mobili erano coperti da lunghe lenzuola bianche. Mi è parso come se la casa fosse stata disabitata per molti anni. Non c'era alcun orologio alle pareti e nemmeno un soprammobile. A terra, accantonata in un angolo, c'era una scatola di cartone piena di fotografie e oggetti di cristallo. Poi la porta si è chiusa.

"Vuoi per piacere portare la mia valigia nella macchina?" Mi ha chiesto lei. Ho preso la valigia e l'ho riposta nel cofano, poi sono tornato subito indietro e le ho offerto il mio braccio. L'ho accompagnata lentamente lungo il marciapiede fino al taxi. Le ho aperto la portiera posteriore e l'ho aiutata a sedersi. Lei continuava a ringraziarmi per le mie premure. "Oh non deve ringraziarmi - ho replicato - cerco solo di comportarmi con lei allo stesso modo con cui vorrei che venisse trattata mia madre". "Sei un bravo ragazzo", è stata la sua risposta e porgendomi un biglietto con un indirizzo mi ha chiesto: "Potresti guidare attraversando il centro della città?" "Certamente, però non è la via più breve", l'ho avvertita. "Oh, non me ne dispiace affatto - ha detto lei - non ho fretta di arrivare nell'ospizio per anziani dove in questo momento siamo diretti".

L'ho guardata dallo specchietto retrovisore. I suoi occhi erano lucidi mentre continuava a parlare con la sua voce dolce: "Non ho famiglia e il dottore mi ha detto che non mi rimane molto tempo ancora". Ho allungato la mano sul tassametro e l'ho spento.

"Quale strada volete che prenda?" Le ho chiesto. E per un paio d'ore ho guidato per le vie del centro. Lei mi ha mostrato il palazzo dove lavorava un tempo come inserviente. Poi siamo passati nel quartiere dove è vissuta assieme a suo marito quando era ancora in vita. Mi ha mostrato un "Grande Magazzino" che un tempo era una sala da ballo dove lei andava a ballare da ragazza. A volte mi chiedeva di fermarmi di fronte a un particolare edificio e se ne restava in silenzio a guardare nel buio. Ad un certo punto mi ha detto: "Sono stanca. Andiamo ora". Ho guidato in silenzio fino all'indirizzo che lei mi aveva dato. Mi è parsa subito la "classica" casa di riposo per anziani.

Era un edificio su un solo piano e un vialetto che dalla strada arrivava fin sotto il portico. Dall' edificio sono accorsi solleciti due inservienti. Erano premurosi ed attenti, probabilmente sono stati in ansia per il nostro ritardo. Ho aperto il portabagagli e ho preso la valigia. La donna era già seduta su una sedia a rotelle. "Quanto ti devo?" Ha chiesto mentre apriva la sua borsetta. "Nulla", ho detto io. "Tu devi guadagnare per vivere", è stata la sua risposta. "Ci sono tanti altri viaggiatori", ho detto io e senza che neanche me ne sia reso conto mi sono ritrovato abbassato verso di lei in un abbraccio. Mi ha stretto forte e mi ha detto: "Grazie, hai donato un momento di gioia a questa povera vecchia". Mi ha stretto tutte e due le mani ed è scomparsa nella luce bassa del Sole mattutino che si alzava. Poi, il rumore di una porta che si è chiusa. Era il suono della fine di una vita.

"Non prenderò più a bordo passeggeri che fumano", dicevo tra me e me mentre mi scendeva qualche lacrima. Ho guidato senza meta per il resto della giornata, perso nei miei pensieri: Cosa sarebbe successo se mi fossi rifiutato di effettuare quell'ultima corsa? E se dopo aver suonato due volte il clacson me ne fossi andato via? Pensandoci bene, non credo che io abbia mai fatto nulla di così importante nella mia vita.

COMMENTI

Nome

Acquario Aeronautica Militare Animali Ariete Armi Astrologia Belle Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Charles Perrault Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Facebook Favole Fedro fratelli Grimm Gemelli Guardia di Finanza Instagram La Fontaine Leone Luoghi Marina Militare Oroscopo Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Selma Lagerlof Snapchat Social Sport Storie Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video
false
ltr
item
2.3: L'ultima corsa in Taxi
L'ultima corsa in Taxi
Noi siamo condizionati a pensare che la nostra vita debba ruotare intorno a grandi momenti. Ma i grandi momenti spesso sono quelli che arrivano inattesi. Meravigliosamente avvolti in ciò che per altri sono solo inezie.
http://3.bp.blogspot.com/-hk-W5TagqTQ/Vf2fb2dyJ3I/AAAAAAAAAns/N9YfrDjd1hs/s320/Corsa%2Bin%2BTaxi.jpg
http://3.bp.blogspot.com/-hk-W5TagqTQ/Vf2fb2dyJ3I/AAAAAAAAAns/N9YfrDjd1hs/s72-c/Corsa%2Bin%2BTaxi.jpg
2.3
http://www.duepuntotre.it/2015/09/lultima-corsa-in-taxi.html
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/2015/09/lultima-corsa-in-taxi.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Diecmbre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD+C per Mac) per copiare