$show=search

$show=label

Al lupo! Al lupo! (Esopo)

Morale della favola: il bugiardo non viene più creduto nemmeno quando dice la verità.

Al lupo! Al lupo! (Esopo)

Al lupo! Al lupo!

Esopo

C'era una volta un giovane pastore che ogni mattina portava al pascolo le pecore del suo padrone su per le verdi colline non lontano dal villaggio.

Il ragazzo era un tipetto sveglio e un po' burlone. Un giorno, mentre le pecorelle brucavano tranquillamente l'erba rigogliosa del prato e lui se ne stava annoiato a guardare il gregge, pensò di fare uno scherzo alla gente del villaggio. Improvvisamente si mise a gridare con tutta la voce che aveva in gola: "Al lupo! Al lupo!" Gli abitanti accorsero numerosi con in mano zappe e forconi. Ognuno di loro aveva lasciato ciò che stavano facendo. Giunti sul luogo, però, i contadini compresero di essere stati presi in giro dal quel ragazzo che se la rideva di loro. Dopo che il capo del villaggio, anch'esso presente, ebbe ammonito il giovane, i villici ritornarono al loro lavoro. Due giorni più tardi, nella valle si udì vigorosa ancora la voce del piccolo pastore: "Al lupo! Al lupo!" Ognuno cessò ciò che stava facendo e armatosi del primo attrezzo a portata di mano corse su per le colline ad aiutare colui che aveva gridato il pericolo. Quando giunsero dal pastorello, egli disse loro di essersi comportati stupidamente poiché erano ricaduti nell'inganno. Ancora due giorni avanti e la cosa si ripeté. Gli abitanti del villaggio avevano così subito l'ennesimo dileggio da quello sbruffone.

Passò qualche giorno e si udì nuovamente la voce supplichevole del piccolo guardiano di pecore: "Aiuto! Al lupo! Al lupo!" Ma alle sue grida nessuno si mosse. Ognuno pensò che fosse la solita burla. Quando però scese la sera e al tramontare del sole il ragazzo non aveva ancora fatto ritorno al villaggio, la gente cominciò a preoccuparsi. Si incamminarono verso le colline ma questa volta davanti ai loro occhi trovarono uno scenario diverso da quello più ameno delle volte precedenti. Le povere pecorelle erano state sbranate da un branco di lupi affamati e il pastore, impaurito e ancora piangente, si era arrampicato su un albero per sfuggire alle bestie feroci.

Quel giorno il ragazzo capì la lezione e giurò che non avrebbe mai più detto bugie.

COMMENTI

Nome

Acquario Aeronautica Militare Animali Ariete Armi Astrologia Belle Bilancia Buddha Caccia Cancro Capricorno Carabinieri Charles Perrault Concorsi Divertenti Domande frequenti Esercito Italiano Esopo Facebook Favole Fedro fratelli Grimm Gemelli Guardia di Finanza Instagram La Fontaine Leone Luoghi Marina Militare Oroscopo Pesci Polizia di Stato Polizia Penitenziaria Proverbi Ricette Sagittario Scorpione Selma Lagerlof Snapchat Social Sport Storie Toro Trilussa Tristi Vere Vergine Video
false
ltr
item
2.3: Al lupo! Al lupo! (Esopo)
Al lupo! Al lupo! (Esopo)
Morale della favola: il bugiardo non viene più creduto nemmeno quando dice la verità.
http://4.bp.blogspot.com/-uQrmigfHMKc/VgHhl1UX39I/AAAAAAAAArM/BfkszH9FIhw/s320/Al%2Blupo.jpg
http://4.bp.blogspot.com/-uQrmigfHMKc/VgHhl1UX39I/AAAAAAAAArM/BfkszH9FIhw/s72-c/Al%2Blupo.jpg
2.3
http://www.duepuntotre.it/2015/09/al-lupo-al-lupo-esopo.html
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/
http://www.duepuntotre.it/2015/09/al-lupo-al-lupo-esopo.html
true
6528433828354979305
UTF-8
Nessun contenuto VEDI TUTTO Leggi tutto Rispondi Cancella Cancella di Home PAGINE POSTS Vedi tutto CONSIGLIATI TAG ARCHIVIO CERCA TUTTI I POSTS Nessun contenuto Vai alla home Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Diecmbre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic adesso un minuto fà $$1$$ minuti fà un'ora fà $$1$$ ore fà ieri $$1$$ giorni fà $$1$$ settimane fà più di 5 settimane fà Followers Follow CONDIVIDI PER SBLOCCARE QUESTO CONTENUTO Condividi Copia Seleziona Copiato! Impossibile copiare, clicca [CTRL] + [C] (o CMD+C per Mac) per copiare